fbpx

Il malfunzionamento del servizio di trasporto disabili “taxi a chiamata

Print Friendly, PDF & Email

BARI – Il servizio Taxi a chiamata offerto dal Comune di Bari nei confronti dei cittadini disabili e gestito dalla Nuova CoTaBa è un servizio che permette di poter raggiungere le destinazioni proprie di ogni cittadino attraverso un preciso iter che in realtà non permette però agli stessi di poterne usufruire nel migliore dei modi. In particolare il servizio è utilizzabile su richiesta attraverso una prenotazione da effettuarsi solo il giorno precedente e tramite un numero di telefono non sempre disponibile, creando malcontento e disagio nei confronti dei cittadini disabili-

“Ricordiamo che tale servizio è offerto nei confronti di cittadini disabili fisici, psichici e non vedenti con una percentuale di invalidità pari al 100%, ciò significa che per loro ha un significato di vitale importanza, senza del quale non possono raggiungere le strutture medico sanitarie a loro necessarie” – tuona il coordinatore dei giovani di Forza Italia, Danilo Cancellaro – “Non è possibile che un servizio finanziato dal comune per circa 1 milione e mezzo di euro non sia usufruibile a 360°. E’ impensabile che la prenotazione debba essere effettuata il giorno precedente l’utilizzo perché tutto ciò crea una situazione emotiva d’ansia che non permette al cittadino interessato di vivere la situazione nel migliore dei modi come una persona autonoma invece è in grado di fare. Il call center inoltre funziona solo in una determinata fascia oraria mentre nelle altre è addirittura irraggiungibile con un voce digitale che risponde in inglese!”

“Che la città di Bari sia poco attenta e sensibile nei confronti dei cittadini disabili è un dato di fatto che si può riscontrare tranquillamente passeggiando tra le vie della città. Gli scivoli per disabili sono totalmente assenti non solo nelle periferie, ma anche in alcune vie del centro cittadino. Gli autobus Amtab non sono dotati delle apposite attrezzature che permettono ad un cittadino costretto a vivere su di una sedia a rotelle di poter usufruire del pubblico servizio di trasporto. Per non parlare poi di questo servizio che è studiato ed organizzato male, pur essendo nobile nel fine” – proseguono il vice coordinatore cittadino dei giovani di Forza Italia, Gianluca Mortato, e la responsabile politiche sociali di Forza Italia, dott.ssa Maria Mirandi.

“La soluzione potrebbe essere quella di rendere il servizio usufruibile nel migliore dei modi attraverso una calendarizzazione delle prenotazioni che possa metter il cittadino nelle condizioni di poter prenotare almeno una settimana prima, oltre all’istituzione di un vero numero verde, sempre disponibile, anche a dare le dovute spiegazioni. Chiediamo pertanto al sindaco Antonio Decaro, nonché all’assessore al Welfare, Francesca Bottalico, di controllare la gestione e l’organizzazione del servizio e di intervenire al fine di dare un segnale importante in favore di cittadini troppo spesso dimenticati da un amministrazione che preferisce invece dare rilevanza e importanza a tweet, foto e dirette facebook” – concludono Cancellaro e Mortato

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/03/23/il-malfunzionamento-del-servizio-di-trasporto-disabili-taxi-a-chiamata
Twitter