fbpx

Catturato sospetto. Trump-Pence: e’ una tragedia

Print Friendly, PDF & Email

Sparatoria negli Usa su un campo di baseball in Virginia. In quello che fonti investigative definiscono ‘attacco deliberato’, colpito il deputato capogruppo dei Repubblicani alla Camera dei Rappresentanti, Steve Scalise. Ferito ad una gamba, e’ in condizioni stabili. La polizia ha catturato il presunto responsabile. La Casa Bianca ha fatto sapere che Trump e’ informato e segue gli sviluppi: ‘una tragedia’, dicono il presidente e il suo vice, Pence. Il senatore repubblicano Rand Paul, testimone della sparatoria, ha detto di aver sentito 50-60 colpi di arma da fuoco: “Se non fosse stato per la polizia saremmo tutti morti”. Primo bilancio parla di alcuni feriti.

Steve SCALISE, il deputato ferito oggi ad Alexandria, è il “whip” (frusta) della maggioranza repubblicana alla Camera dei Rappresentanti. Il suo ruolo, importantissimo come sanno gli appassionati di House of Cards, che lo hanno imparato a conoscere con il Frank Underwood degli esordi, è quello di garantire il passaggio delle leggi assicurandosi che tutti votino secondo le indicazioni del partito. Nato 51 anni fa a New Orleans, SCALISE è un ingegnere italo-americano figlio di un agente immobiliare. Dopo una carriera di deputato e senatore nel parlamento locale della Louisiana, è diventato deputato di questo stato nel 2008. Dal 2014 ricopre l’incarico di whip della maggioranza, terza carica del partito repubblicano alla Camera. Sul suo sito, SCALISE si descrive come “forte leader conservatore”, favorevole alla riduzione delle tasse, sostenitore di una difesa nazionale forte e dei “valori conservatori”. Sostenitore del presidente Donald Trump, ha lodato sia il ‘muslim ban’ che la decisione di abbandonare l’accordo di Parigi sul clima.

Nel 2014 sorse una polemica, quando si scoprì che nel 2002 SCALISE aveva tenuto un discorso davanti all’European-American Unity and Rights Organization (EURO), un gruppo fondato dal suprematista bianco David Duke, esponente del Ku Klux Klan. SCALISE si difese dicendo che allora non era a conoscenza della “natura razzista del gruppo”. Sposato, SCALISE è padre di due figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/06/15/catturato-sospetto-trump-pence-e-una-tragedia
Twitter