fbpx

Cicloturistica “Granfondo Nibali”

Print Friendly, PDF & Email

Presentata in Conferenza stampa dal Presidente Emiliano una gara cicloturistica prestigiosa che partirà da Giovinazzo e attraverserà 9 città ed il Parco dell’Alta Murgia 

BARI – Presso la sala stampa della Regione Puglia è stata presentata stamattina la terza edizione della ‘ Granfondo Nibali’, manifestazione cicloturistica, che si svolgerà  il 18 giugno guidata dal campione siciliano di ciclismo, partirà da Giovinazzo e attraverserà  i Comuni di Molfetta, Bisceglie, Ruvo di Puglia, Corato, Terlizzi, Andria, Spinazzola, Poggiorsini toccando buona parte del Parco dell’Alta Murgia.  Una scelta, quella di attraversare la Puglia Imperiale sulle tracce di Federico II, voluta proprio da Vincenzo Nibali per dare l’opportunità ai tanti ciclisti che affluiranno da gran parte d’Italia ed anche dall’estero, di seguire tracce storiche importanti e paesaggi pugliesi particolarmente apprezzabili, dai colori del Mare Adriatico a quelli tipici dell’entroterra barese e della Murgia in particolare.

Ad illustratore i dettagli della manifestazione è stato Lillo La Rosa, Team Manager ASD Nibali, che nel suo intervento ha detto “ Nibali lascia la Sicilia per abbracciare la Puglia sui sentieri  comuni di Federico II. La Granfondo non è solo ed esclusivamente un evento ciclistico ma anche un’occasione per promuovere le bellezze del territorio ma anche per dare un contenuto sociale di solidarietà all’evento sportivo.”  E a questo proposito, Loredana Lezoche, presidente del Comitato Tappa Giro d’Italia Molfetta, ha annunciato di aver promosso una borsa di studio in ricordo del giovane Rosario Costa, il ragazzo di Messina dell’Asd Nibali, scomparso a soli 14 anni per un incidente stradale.

Parole di grande affetto quelle espresse dal presidente Michele Emiliano nei confronti dello ‘squalo dello Stretto’.  “I grandi campioni – ha detto il presidente della Regione Puglia- “ Tengono sempre insieme la semplicità e la straordinarietà delle loro capacità. La semplicità di Vincenzo Nibali mi commuove ogni volta anche solo a ricordarla. Questo è un giro che noi vorremmo dedicare alla Puglia imperiale, alla Puglia di Federico II, ma anche alla Puglia delle persone normali che operano tutti i giorni con impegno e dedizione per il proprio lavoro e per la propria terra.  Forse Vincenzo ha colto questi elementi e il grande affetto che nutriamo nei suoi confronti e, come si fa tra amici, quando le parole contano poco e i gesti hanno grandissima importanza, Nibali ha scelto la Puglia come prima regione per portare la Granfondo fuori dalla sua Sicilia.  Portare centinaia di ciclisti su strada richiede un’organizzazione complessa e ci deve servire per affermare l’importanza del  tema della sicurezza da garantire ai ciclisti e che richiede una particolare attenzione culturale. Siamo tutti convinti che la bicicletta sia utile, sia un mezzo di mobilità dolce, che sarà il futuro anche per la salute ed il benessere delle persone, ma purtroppo dobbiamo ancora adattare le città a misura di ciclisti. Questa manifestazione è dedicata a tutti coloro che amano la bicicletta e che vogliono eroicamente testimoniare un modo sostenibile e pulito di percorrere il territorio. D’altronde i ciclisti e gli sportivi in generale costituiscono una comunità straordinaria, unita, solidale e disposta al sacrificio perseguendo i propri ideali e i propri obiettivi.”

Per Elio Sannicandro, rappresentante del Coni,  “  La Granfondo Nibali, insieme ai grandi eventi sportivi che caratterizzano questo anno sportivo, sono frutto della sinergia istituzionale tra Regione Puglia e Coni che determina  enormi opportunità in termini di marketing territoriale con una razionalizzazione delle risorse e una visione strategica a tutto campo”. Entusiasta della manifestazione anche Cesare Troia, presidente del Parco dell’Alta Murgia, che ha evidenziato “le caratteristiche eccellenti dei percorsi nel Parco per il cicloturismo”.

Luca Scandale, per Pugliapromozione, ha illustrato come questo evento  “viene promosso in co-branding perché il bike tourism rappresenta un asset importantissimo della domanda, in grande espansione, fortemente innovativa ed attrattiva soprattutto per i turisti stranieri. Quindi un obiettivo della Puglia per esternalizzare e destagionalizzare il nostro turismo.”

Sabato 17 Giugno, a Giovinazzo, sul Lungomare di Levante (piazza Leichardt) verrà aperto lo “Shark Village” che ospiterà una serie di attrazioni per ciclisti e cicloamatori e, in serata, una grande festa aperta ai partecipanti ed agli appassionati.  Domenica 18 giugno, nel pomeriggio,  si svolgeranno anche le premiazioni all’arrivo di tutti i partecipanti.  E sempre sabato, alle 18.00, Vincenzo Nibali inaugurerà la pista ciclabile che collega Giovinazzo a Santo Spirito dedicata, a Franco Ballerini, direttore tecnico della nazionale di ciclismo scomparso alcuni anni fa. Nel corso della manifestazione sportiva sarà ricordato anche Michele Scarponi, il ciclista tragicamente scomparso il 22 aprile scorso al rientro da un allenamento, grande amico di Nibali e fedele scudiero di tante battaglie pedalate sulle strade di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/06/15/cicloturistica-granfondo-nibali
Twitter