fbpx

Bari Bianco-Grosso : ”Habemus Papam Innocenzo VI”?

Print Friendly, PDF & Email

di Venanzio Traversa

Ci siamo finalmente. Nelle prossime ore dal camino del San Nicola può uscire la tanto attesa fumata bianca. Monsignor Sogliano della Sacra Compagnia dei Direttori Sportivi accompagnato dal Decano del Sacro Collegio Cardinal Giancaspro si affaccerà al balcone dello Stadio Astronave e pronuncerà il fatidico ” Nuntio vobis gaudium magnum: Habemus Allenatorem. Est Fabio Grosso della Principesca Casata Taurinense Juve che prenderà il nome di Papa Mister Innocenzo VI”.

Lo stesso nome, come quelli scelti non so ispirati da quale Spirito Santo dai precedenti cinque Mister . Tutti Innocenzi anzi innocenti perché non è colpa loro se il Bari è inchiodato da tre anni in Serie B. Di chi è solo il Padreterno lo sa. Un giorno forse prima del Giudizio Universale qualcuno ce lo dirà. Tutta Bari non soltanto quella calcistica esploderà di gioia .Il sindaco De Caro esperto in materia scriverà l’Enciclica “Deo Gratias non ge la faceve chiù” da leggere e commentare pedalando lungo le piste ciclabili della città.
.
Le campane delle chiese suoneranno a festa. Certo non come quelle dei campani di Benevento, quelle sì con rintocchi pazzi di gioia per l’inaspettato arrivo in Serie A. Un traguardo che avrebbe dovuto tranquillamente tagliare il Bari se avesse fatto circolare nel corpo della squadra sangue più giovane, progetti meno ambiziosi e non ridurla ad una succursale zeppa di infortunati d’un Reparto ospedaliero di Geriatria diretto da due Primari rivelatisi purtroppo di fama Secondaria.

Dopo le spericolate acrobazie con incursioni sino in Malesia del non sempre disinteressato Papa Resta poi sepolto con tutti gli onori nei sarcofaghi dello Stadio Nicolaiano dobbiamo una buona volta non dico rassegnarci adattarci a quello che passerà il Convento del Padre Priore Fra’ Cosimo Giancaspro da Molfetta.Non più pezzi pregiati anche se antichi, non più giocatori che tirano indietro la gambetta ma gente, ragazzi che ci mettano dentro anema e core: sia giovani di proprietà Bari sia prestiti promettenti, sia over 30 che diano sicuro affidamento. Naturalmente oltre a quanto ci porterà di bello e di Grosso l’ex Campione del Mondo l’allenatore della Primavera Juventina. Immagino un bel gruppo di giovani ultrapromettenti che giocheranno un anno nel Bari e l’anno successivo andranno altrove. Com’è successo e sempre succederà.

Pazienza , però non avremo più pezzi di giocatori che si fanno sin troppo desiderare ma ragazzi felicemente pescati a piene mani in Lega Pro ed ancora più giù. Chi non ci sta si prepari a fare le valige, a cambiare aria. . Nessuno li rimpiangerà. Requiescant in pacem se non riusciranno a sistemarsi altrove. I tifosi del Bari ne hanno piene le tasche di Combattenti e Reduci di lontane, gloriose battaglie in Serie A. . Eroi d’un bel tempo che fu. Ora servono giocatori-operai pronti a fare tutti gli straordinari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/06/17/bari-bianco-grosso-habemus-papam-innocenzo-vi
Twitter