Centro Danza & Spettacolo “Progetto Danza” Latiano (Brindisi)

“Nessuno e qualcuno” ossia il bullismo in danza. Per il secondo anno consecutivo “Progetto Danza” danza sul sociale

LATINA – Il Centro Danza & Spettacolo “Progetto Danza” di Latiano ha messo in scena uno spettacolo in danza su un tema sociale scottante, forte, qual è quello sul bullismo, dopo l’appuntamento della prima edizione 2016.

Da tempo, infatti, il direttore artistico e coreografo della scuola, Pier Giuseppe Carlucci, in maniera singolare e con molta attenzione alla sensibilità altrui, affronta argomenti sociali nella scelta delle tematiche da espletare nei suoi saggi di fine anno accademico. Quest’anno il maestro, che in questa annata si avvale della collaborazione del conduttore televisivo e presentatore Giuseppe Stigliano, ha voluto sottolineare i problemi legati all’infanzia, all’adolescenza, ai minori, che possono fortemente influenzare la crescita emotiva di una ragazza e di un ragazzo.

Sono state scelte musiche d’effetto, frasi dure ma importanti, colonne sonore adeguate alle straordinarie coreografie proposte durante la serata, che ha registrato un’attenzione puntuale di pubblico, presente fino alla fine nella Piazza centrale del paese.

Va ricordato che questo binario sociale è stato percorso con successo già lo scorso giugno 2016, quando Carlucci portò in scena la violenza sulle donne, destando la curiosità di tanti spettatori e della stampa, tanto da fargli ricevere un premio per l’impegno sociale.

Anche quest’anno Carlucci ha ricevuto grossi riconoscimenti da parte dell’Amministrazione Comunale con la presenza del vicesindaco del Comune di Latiano, 23 giugno a San Michele Salentino dott. Mauro Vitale e dell’assessore ai Servizi Sociali, dott.ssa Tiziana Rizzo, attenti e interessati alla sensibilizzazione di tale problematica e vicino agli organizzatori, ma anche da parte del pubblico.

La serata ha previsto una serie di sorprese per il direttore artistico a cura del presentatore Stigliano, il quale ha voluto ricordare questa collaborazione con video e coreografie curati dagli allievi più grandi della scuola, Davys Chionna, Veronica Barnabà, Giusy Caforio, Teresa Ponarosa, Alice Arpa, Erika Pascariello e Greta Spirito, i quali hanno auto prodotto una coreografia omaggiante la disciplina.

E la presenza di ospiti: dalla bravissima Annalisa Potenza e del suo gruppo di Hip Hop e Video Dance, alla straordinaria voce della piccola Alice Summa, già ballerina nella scuola.

Appuntamento il prossimo 23 giugno a San Michele Salentino, terra natìa del maestro, che si è affermato coreografo e stagista anche per le reti nazionali.

 

 

Print Friendly, PDF & Email