Roma caput mundi!

Tutto era pronto!

Stavamo per partire per Roma e tutto era incredibilmente pronto dalla sera prima!

Non ci potevo credere… per la prima volta, da quando sono papà dei miei due splendidi pargoli demolition babies (che manco ad extreme makeovers ho visto tanta efficienza nella metodica distruzione di case e suppellettili varie), ero pronto e rilassato all’approssimarsi di una partenza con famiglia al seguito!


Cosa mi rendeva così sereno?
Avevamo solo una valigia e 2 trolley da portare con noi! Nada de nada per i bambini!
Niente passeggini, niente marsupi, niente fasce!
Mi sentivo come Rocky Balboa al termine della scalinata di Philadelphia dopo uno dei suoi allenamenti massacranti: vittorioso e libero!


Era stato tutto così sfacciatamente semplice che quasi non ci credevo!
Ero andato su bebering.com
Filtro la mia ricerca sui passeggini e seleziono, con ricerca geo tag sulla mappa, Roma. Mi dice cubo (cioè non proprio cubo, ma usate la fantasia e cambiate giusto una lettera, dai!) e becco proprio una mammozza in zona Prati, proprio dove abbiamo preso il nostro appartamento in affitto per i 4 giorni del nostro soggiorno.
Leggo le recensioni e vedo che noleggia anche fasce e marsupi! bingooooo!
E qui mi scappa il primo #ellapeppasbomballatasderenata , ossia “che fortuna oscena che mi ritrovo sovvenirmi incontro in codesta splendida e radiosa giornata!”


Le recensioni su Jessica (texana di origini romane ma residente da tempo nella capitale perché sposata con un italiano e con 2 bellissimi marmocchi) sono ottime!
Puntuale agli appuntamenti, socievole, prezzi non pretenziosi per ottimi prodotti, puliti e soprattutto rispondenti alle foto pubblicate sul sito.
Mi ha convinto: controllo sul calendario del suo annuncio se per le date a me necessarie i prodotti sono liberi e CLICK!
Prenoto e pago con carta di credito dopo averci scambiato 2 chiacchiere per gli ultimi dettagli per l’appuntamento sulla bacheca del suo annuncio.
Facile facilissimo! E che stress mi sono risparmiato…

Ora va precisato che alcuni magari non staranno capendo una mazza di ciò che intendo…
Ma se TU, come me sei padre e hai affrontato anche un solo viaggio con prole al seguito, mi capirai…
Quantità inenarrabili di bagagli, scene grottesche di equilibrismo per portare tutto, ma proprio tutto sulle proprie spalle… insomma, la classica vacanza ammazza papà di una famiglia italiana..

Arrivati a Roma comodamente in treno, e poi in taxi fino a Prati, ci vedemmo con Jessica: consegna di passeggini, fasce e marsupi, 2 chiacchere e via. Tutto perfetto, in un mondo che, solitamente (specie qui da noi in Italia), perfetto non è!

Vacanza indimenticabile… Roma è Roma!
E, in fondo, Roma è un po’ anche la nostra città visto che ci abbiamo vissuto un po’ di anni fa…


Ma se ci metti poi una buona quintalata di roba in meno da caricare e scaricare dal treno, la vacanza diventa clamorosamente bellissima!


Riconsegnato tutto a Jessica al termine della vacanza ce ne andammo via più che soddisfatti!

Che sogno! Che sogno!
Ecco… ancora una volta…
Sento la voce di mia moglie che mi invita dolcemente alla sveglia per sbrigarmi perché dobbiamo ancora caricare i bagagli sul taxi per andare in stazione..

Siamo ancora a Bari, a casa nostra!
Guardo nel corridoio e non ci posso credere! Pieno di bagagli a perdita d’occhio…
Il mio era stato tutto un sogno…
Ad Aprile 2017 Bebering non esisteva ancora…
E io mi ero abbondantemente rotto gli zebedei di avere necessità di un cargo ad ogni mio spostamento…


Roma però ci aspettava, ancora una volta e forse l’ultima, carichi di bagagli inutili…

https://www.bebering.com/it/signup

Dalle storie di vita vissuta di Ale

Print Friendly, PDF & Email