Benzina e diesel, cosa aspettarsi nei prossimi giorni

Prezzi dei carburanti sostanzialmente stabili nei prossimi giorni con variazioni comprese al massimo entro 0,5 cent al litro in meno. E’ quanto sostiene il presidente di Figisc – Confcommercio, Maurizio Micheli nell’Osservatorio prezzi.

“A meno di drastiche variazioni in più od in meno delle quotazioni internazionali alla chiusura dei mercati di oggi o del tasso di cambio euro/dollaro – sottolinea Micheli – ci sono ad oggi plausibili presupposti per una aspettativa di relativa stabilità dei prezzi, media dei due prodotti benzina e gasolio e delle due modalità di servizio ‘self’ e ‘servito’, per i prossimi giorni con tendenza al calo entro un limite al massimo di 0,5 cent/litro. Le previsioni non possono andare oltre il termine ravvicinato di 4 giorni in considerazione delle volatilità che il mercato denota ormai da molto tempo”.

Al monitoraggio, effettuato in collaborazione con Assopetroli – Assoenergia, dei prezzi pubblicati dalla Commissione Ue risulta che nella data del 19 giugno lo ‘stacco Italia delle imposte sui carburanti’ è di +23,5 cent/litro per la benzina e +21,6 per il gasolio e le imposte hanno inciso nella settimana sul prezzo finale della benzina per il 65,52% e per il 62,25% su quello del gasolio.

Print Friendly, PDF & Email