fbpx

Praga manda a quel paese Bruxelles

Print Friendly, PDF & Email

ALLA FACCIA DELLA PROCEDURA D’INFRAZIONE MINACCIATA DALLA COMMISSIONE UE PER CHI NON RISPETTA LA REDISTRIBUZIONE. UN PROBLEMA IN PIU’ PER JUNCKER

da Askanews

Il governo della Repubblica ceca ha annunciato oggi che non accoglierà più alcun migrante dall`Italia e dalla Grecia, respingendo quindi definitivamente il sistema di ricollocamento stabilito dalla Commissione Ue.

La decisione è stata presa dall`esecutivo di Praga, su proposta del ministro dell`Interno, il socialdemocratico Milan Chovanec.

Milan Chovanec

Quella di oggi è una reazione esplicita all’intenzione della Commissione Ue di avviare una procedura di infrazione contro i paesi del Gruppo di Visegrad – Repubblica ceca, Polonia, Ungheria e Slovacchia – che respingono il sistema della redistribuzione dei profughi.

I

Il governo ceco ha ribadito di considerare questo sistema inutile, non funzionante e piuttosto rischioso in termini di sicurezza. Praga si ferma quindi ai dodici migranti fatti giungere dalla Grecia lo scorso anno, rispetto ai circa 2600 che avrebbe dovuto accoglierne.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/06/28/praga-manda-a-quel-paese-bruxelles
Twitter