fbpx

Sesta edizione del Crime Fest

Print Friendly, PDF & Email

 

LECCE – Giovedì 13 luglio sarà presentata ufficialmente al Parco di Belloluogo di Lecce la sesta edizione del Crime Fest, il festival all’insegna della musica elettronica che anche quest’anno ospiterà le eccellenze della scena techno nazionali e internazionali. 

La conferenza stampa di presentazione, dalle 19:30 alle 21:30, sarà moderata da Claudia Antimonelli, giornalista e semiologa della musica presso l’Università degli Studi di Bari, e vedrà la partecipazione di Stefano Minerva, sindaco di Gallipoli, Pippi Mellone, sindaco di Nardò, Giacomo Fronzi, filosofo della musica elettronica, Vincenzo Valentino Susca, sociologo dell’Uiversità di Montepellier, Christian Scorrano, amministratore della società Parco Gondar, Vincenzo De Robertis, art director Guendalina Club, Ilaria Mazzotta, art director e project manager del Crime Fest, Guido Nemola, producer della Recycle Records.

La sesta edizione del Crime Fest si terrà venerdì 11 agosto per tutta la notte presso il Postepay Sound Parco Gondar di Gallipoli con headliner i berlinesi Moderat e l’aftershow visionario di Speedy J, pioniere indiscusso della techno europea; e sabato 12 agosto dal tramonto a mezzanotte presso la Masseria Torre Nova di Porto Selvaggio, con un evento esclusivo di musica elettronica e cultura contemporanea caratterizzato dalla prima SONORIZZAZIONE AMBIENTALE a cura di Pregnant Void del Parco Naturale di Porto Selvaggio, spiegato nel dettaglio durante la conferenza stampa. 

A seguire, la preview ufficiale del Crime Fest, con un grande party a ingresso libero nelle aree suggestive del Parco di Belloluogo, con una line up che vede protagonisti i set di Fabio Monesi, Gianni Sabato, Simone Gatto e Fono,

Ai piatti si susseguiranno quindi i producer e resident icone portanti del Crime Room e dei migliori party in circolazione, con selezioni musicali che andranno dai sound più classici della musica techno e house, passando per il soul minimal di Chicago e Detroit, a contaminazioni più underground con incursioni old school e uno strizzare l’occhio alle sfide più recenti della musica elettronica.

Il CrimeFest 2017, il cui intento è da sempre quello di promuovere e valorizzare la club culture e le tendenze musicali più attuali e innovative, deliziando i palati di chi è amante del genere e offrendo l’opportunità a chi non lo fosse di appassionarsi, avrà anche altri ospiti internazionali che verranno presto annunciati e che riflettono la grande attenzione che ogni anno il CRIME FEST dimostra nella scelta degli artisti che inserisce nelle sue line up.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/07/10/sesta-edizione-del-crime-fest
Twitter