Ambiente

Allarme siccita’, acqua razionata e scontro politico

Continua il botta e risposta a distanza tra la Regione Lazio e l’Acea sulla emergenza idrica a Roma. Senza un piano alternativo annunciato dalla Regione Lazio per far fronte alla emergenza idrica aRoma – fa sapere l’Acea in una nota – “il piano di rigide turnazioni già annunciato” sarà inevitabile. “Acea – si legge nel testo – ha appreso dai media quanto dichiarato poco fa dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che chiede all’azienda di presentare un piano alternativo per fronteggiare l’emergenza idrica. Come ribadito nel comunicato diramato questa mattina, Acea si era detta pronta ad ascoltare e collaborare con gli uffici regionali che, sempre attraverso la stampa, avevano annunciato di stare elaborando un proprio piano alternativo per ovviare alla captazione dell’acqua dal lago di Bracciano, prevedendo di utilizzare altre fonti o aumentando la portata di quelle attuali”. “Se questo piano alternativo non sarà illustrato all’azienda e l’ordinanza emessa dovesse restare in vigore, – conclude – Acea non potrà fare altro che procedere con il piano di rigide turnazioni già annunciato, ovviamente provvedendo ad informare nei prossimi giorni gli utenti circa le modalità di applicazione del piano stesso e fornendo consigli utili sugli usi idrici”.

“Acea, nello spirito di collaborazione che ha sempre tenuto, nell’ottica del dialogo auspicata anche dal Ministro dell’Ambiente, aderisce all’invito formulato dalla sindaca Virginia Raggi dichiarandosi disponibile ad un incontro con la Regione sin da subito”. E’ quanto si legge in una nota di Acea.

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha sentito il presidente della Regione Zingaretti e da fonti del Campidoglio si apprende che oggi ci sarà un incontro in Campidoglio al quale parteciperanno l’assessore regionale competente e rappresentanti di Acea, al fine di trovare una soluzione ed evitare il razionamento dell’acqua per oltre un milione di romani. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE