fbpx

Venezia 74 al via con Matt Damon. Ecco tutti i film (e le star) al Lido

Print Friendly, PDF & Email

Negll’ultimo lustro il Leone d’Oro ha sempre fatto flop al botteghino. Quest’anno sarà diverso? Guida ragionata alle giornate, le star e i film al Lido

                                                                      Foto: Dave Bedrosian / Geisler-Fotopress / DPA / AFP
 Venezia Film Festival, il leone d’oro (Afp)

La Mostra del Cinema di Venezia più ricca degli ultimi anni (150 film, senza considerare le sezioni parallele della Sic e degli Autori), prende il via il 30 agosto con il nuovo film di Alexander Payne con Matt Damon, ‘Downsizing’ (rimpicciolimento) , nella speranza di ripetere il successo del 2016 quando aprì ‘La la land’ di Damien Chazelle.

Una guida ragionata

A fine articolo potete trovare l’elenco dei film in concorso, fuori concorso e degli eventi speciali. Qui ora proviamo a dare una guida di massima giornaliera dei film che dovrebbero conquistare l’attenzione mediatica maggiore nella Mostra del Cinema in programma dal 30 agosto al 9 settembre.

  • 30 agosto: Il film di apertura è ‘Downsizing’ di Alexander Payne, una dark comedy fantascientifica che porterà sul red carpet il protagonista, Matt Damon.
  • 31 agosto: In concorso due film americani: ‘The Shape of Water’ di Guillermo Del Toro (storia fantastica di una creatura metà uomo e metà pesce) e ‘First Reformed’ di Paul Schrader con Ethan Hawke e Amanda Seyfried che susciterà qualche polemica per il tema trattato: le relazioni ambigue tra Chiesa e multinazionali. Di sicuro impatto anche i due lavori di strettissima attualità di Andrea Segre che con ‘L’ordine delle cose’ affronta il tema dell’immigrazione e di Gianni Amelio con il suo ‘Casa d’altri’ in cui mostra le terribili conseguenze del terremoto di Amatrice del 2016. Una curiosità: il documentario di William Friedkin (autore di ‘L’esorcista’) che in ‘The Devil and Father Amorth’ filma un vero esorcismo.
  • 1 settembre: E’ il giorno di Jane Fonda e Robert Redford, al Lido per ricevere il Leone d’Oro alla carriera. I due grandi vecchi di Hollywood presentano anche l’ultimo film che li vede protagonisti, ‘Our Souls at Night’ di Ritesh Batra. Inevitabile che passi in secondo piano il concorso anche se è di sicuro interesse il film dell’artista cinese Ai Weiwei, ‘Human Flow’, che parla della crisi dei rifugiati a livello globale.
  • 2 settembre: E’ il giorno delle star: arrivano in Laguna per ‘Suburbicon’ George Clooney, in veste di regista, Julianne Moore e ancora Matt Damon. Il Cinema nel Giardino presenta le prime due puntate della serie italiana di Sky ‘Suburra’, alla presenza del “padrino” della Mostra, Alessandro Borghi, e dello scrittore del libro e della serie, Giancarlo De Cataldo. Fuori concorso l’atteso violentisismo film di di S. Craig Zahler, ‘Brawl in Cell Block 99’ con Vince Vaughni.
                                                                                  Foto: PIERRE TEYSSOT / AFP
George Clooney e la moglie Amal Alamuddin torneranno a Venezia (Afp)
  • 3 settembre: Arriva il film italiano più atteso: ‘The Leisure Seeker’ di Paolo Virzì con Helen Mirren e Donald Sutherland. Da segnalare poi, fuori concorso, il nuovo film di Stephen Frears, ‘Victoria e Abdul’, con Judi Dench.Sempre fuori concorso, Sienna Miller è la protagonista del film di James Toback, ‘The Private Life of a Modern Woman’.
  • 4 settembre: Secondo film italiano in concorso, ‘Una famiglia’, di Sebastiano Riso con Micaela Ramazzotti sul tema della maternità surrogata. Ancora America in concorso con la battaglia di una madre che cerca giustizia per l’omicidio della figlia col film di Martin McDonagh, ‘Three billboards outside Ebbing, Missouri’ con Frances McDormand e Woody Harrelson. Curiosità per la versione in 3D di ‘Thriller’ di Michael Jackson diretto da John Landis e per ‘Caniba’, il documentario della sezione Orizzonti su uno studente giapponese cannibale.
  • 5 settembre: Arrivano al Lido Jennifer Lawrence e Javier Bardem per presentare ‘Mother!’ di Darren Aronofsky, un film dalle atmosfere inquietanti.
  • 6 settembre: E’ ancora il giorno di Bardem che raddoppia nei panni di Pablo Escobar nel film ‘Loving Pablo’ in coppia con la moglie Penelope Cruz, nel ruolo di una giornalista che si innamora del narcotrafficante. In concorso arriva il terzo film italiano, il più curioso: il musical dei Manetti Bros. ‘Ammore e malavita’.
  • 7 settembre: In concorso arriva ‘Mektoub, My Love: Canto Uno’ di Abdellatif Kechiche, mentre l’Italia presenta ‘Il colore nascosto delle cose’ di Silvio Soldini fuori concorso con Valeria Golino nei panni di una donna non vedente e, in Orizzonti, l’attesissimo film ‘Brutti e cattivi’ di Cosimo Gomez, con Claudio Santamaria, Marco D’Amore e una Sara Serraiocco senza braccia, pellicola surreale e grottesca annunciata come vera sorpresa della Mostra.
  • 8 settembre: L’ultimo italiano in gara è Andrea Pallaoro con ‘Hannah’, film  interpretato da Charlotte Rampling, mentre fuori concorso Abel Ferrara con ‘Piazza Vittorio’ e John Woo con ‘Zhuibu’.
  • 9 settembre: L’ultimo giorno il film di chiusura della Mostra, fuori concorso, è ‘Outrage Coda’, terzo e conclusivo capitolo della saga yakuza di Kitano Takeshi.

Negli ultimi 5 anni, dopo Venezia… il flop

Vincere Venezia, a parte una grande visibilità, porta qualcosa in termini economici? Una domanda a cui rispondo  facendomi aiutare dall’interessante articolo di alcuni mesi fa di Davide Turrini sul Foglio. La risposta, secca, è “no”. In sintesi: dal 2012 al 2016 i film Leone d’Oro hanno incassato da poco più di 100mila euro al milione di euro.

  • 2012 – Quell’anno vinse il regista ‘di culto’ sudcoreano Kim Ki-duk con ‘Pietà’. Il film uscì in Italia dopo una settimana – distribuito dalla Good Films srl di Ginevra Elkann, Francesco Melzi d’Eril, Luigi Musini e Lorenzo Mieli – con esiti disastrosi: 482.993 euro incassati per 85.855 presenze.
  • 2013 – Vittoria a sorpresa del documentario italiano di Gianfranco Rosi, ‘Sacro GRA’. Distribuito da Officine UBU un paio di settimane dopo il trionfo veneziano, il film incassa poco sopra il milione di euro per 187.054 spettatori in totale.
  • 2014 – Il Leone d’Oro va allo svedese Roy Andersson con ‘Un piccione seduto su un ramo…’. Distribuito da Lucky Red e programmato in sala  al 19 febbraio del 2015, incassa meno di 500mila euro registrando la misera cifra di  77.292 presenze in sala
  • 2015 –  Il venezuelano Lorenzo Vigas vince con l’opera prima ‘Ti guardo’. Distribuita in sala da Cinema srl di Valerio De Paolis a gennaio 2016, registra la miseria di 26.407 presenze in sala per un incasso di 156.264 euro. E’ lo stesso distributore, Valerio De Paolis, a spiegare cosa è successo: “Per un film vincere un Leone o una Palma d’Oro non garantisce più un successo economico in sala. La gente non ha più la relazione che aveva una volta con i film che vincono ai festival”, spiega al FQMagazine
  • 2016 – Stavolta a vincere è un film filippino, ‘The woman who left’ di Lav Diaz. Si tratta di una pellicola difficile da commercializzare perché dura ben 4 ore. Viene acquisita da Microcinema, ma la società a febbraio 2017 fallisce e il film d Diaz resta senza distribuzione. Per ora.

Pioggia di star al Lido

Sono tantissime le star attese alla Mostra del Cinema di Venezia. Al punto che si parla di edizione ‘stellare’ (speriamo non solo come presenze di vip) . Ecco gli ospiti stranieri annunciati, in odine sparso:

  • George Clooney: torna a Venezia col film da lui diretto ‘Suburbicon’
  • Julianne Moore (che riceverà anche il primo Premio dedicato a Franca Sozzani) per il film di Clooney
  • Matt Damon: per il’Suburbuicon’ e per il film di apertura, ‘Downsizing’ di Alexander Payne
  • Jennifer Lawrence: per ‘Mother!’ del regista (e fidanzato) Darren Aronofky
  • Michelle Pfeiffer: per il film di Aronofsky
  • Javier Bardem: per lo stesso film e per ‘Loving Pablo’
  • Penelope Cruz: per il film su Pablo Escobar di Fernando Leon de Aranoa col marito Bardem
  • Sienna Miller: verrà in rappresentanza del cast di ‘The Private Life of a Modern Woman’ di James Toback
  • Kirsten Dunst: per il film Woodshock’ delle sorelle Laura e Kate Mulleavy
  • Jim Carrey: per ‘Jim & Andy’ di Chris Smith (fuori concorso)
  • Isabelle Huppert: per ‘Marvin’ di Anne Fontaine
  • Frances McDormand: per ‘Three Billboards Outside Ebbing, Missouri’ di Martin McDonagh
  • Charlotte Rampling: per ‘Hannah’ di Andrea Pallaoro
  • Helen Mirren: per il film di Virzì ‘The Leisure Seeker’
  • Donald Sutherland: altro protagonista di Paolo Virzì
  • Michael Caine: per ‘My Generation’ di David Batty
  • Judi Dench: per ‘Victoria & Abdul’ di Stephen Frears
  • Jane Fonda e Robert Redford che, oltre a presentare il film ‘Our Souls At Night’ di Ritesh Batra, riceveranno il Leone d’oro alla carriera.
                                                                                             Robert Redford (Afp)

I film alla Mostra del Cinema 2017

CONCORSO

  1. Human Flow‘ di Ai Weiwei
  2. Mother!‘ di Darren Aronofsky
  3. Suburbicon‘ di George Clooney
  4. The Shape of Water‘ di Guillermo Del Toro
  5. L’insulte‘ di Ziad Doueiri
  6. La villa‘ di Robert Guédiguian
  7. Lean on Pete‘ di Andrew Haigh
  8. Mektoub, My Love: Canto Uno‘ di Abdellatif Kechiche
  9. Sandmen No Satsujin‘ (‘The Third Murder’) di Hirokazu Koreeda
  10. Jusquà la garde‘ di Xavier Legrand
  11. Ammore e malavita‘ dei Manetti Bros.
  12. Foxtrot‘ di Sameul Maoz
  13. Three Billboards Outside Ebbing, Missouri‘ di Martin McDonagh
  14. Hannah‘ di Andrea Pallaoro
  15. Downsizing‘ di Alexander Payne
  16. Jia NIan Hua‘ (‘Angels Wear White’) di Vivian Qu
  17. Una famiglia‘ di Sebastiano Riso
  18. First Reformed‘ di Paul Schrader
  19. Sweet Country‘ di Warwick Thornton
  20. The Leisure Seeker‘ di Paolo Virzì
  21. Ex Libris – New York Public Library‘ di Frederick Wiseman

ORIZZONTI

  1. ‘Nico’ di Susanna Nicchiarelli
  2. ‘Napadid Shodan’ (‘Disappearance’) di Ali Asgari
  3. ‘Espèces menacées’ di Gilles Bourdos
  4. ‘The Rape of Recy Taylor’ di Nancy Buirski
  5. ‘Caniba’ di Lucien Castaing-Taylor e Verena Paravel
  6. ‘Les Bienheureux’ di Sofia Djama
  7. ‘Marvin’ di Anne Fontaine
  8. ‘Invisible’ di Pablo Giorgelli
  9. ‘Brutti e cattivi’ di Cosimo Gomez
  10. ‘The Cousin’ di Tzahi Grad
  11. ‘The Testament’ di Amichai Greenberg
  12. ‘Bedoune Tarikh, Bedoune Emza’ (‘No Date, No Signature’) di Vahid Jalilvand
  13. ‘Los versos del olvido’ di Alireza Khatami
  14. ‘La nuit où j’ai nagé’ (‘Oyogisugita Yoru’) di Damien Manivelle e Igarashi Kohei
  15. ‘Krieg’ di Rick Osterman
  16. ‘West of Sunshine’ di Jason Raftopoulos
  17. ‘Gatta Cenerentola’ di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone
  18. ‘Indir Trénu’ (‘Under the tree’) di Hafsteinn Gunnar Sigurdsson
  19. ‘La vita in comune’ di Edoardo Winspeare

FUORI CONCORSO – FICTION

  1. ‘Our Souls at Night’ di Ritesh Batra
  2. ‘Il Signor Rotpeter’ di Antonietta De Lillo
  3. ‘Victoria & Abdul’ di Stephen Frears
  4. ‘La mélodie’ di Rachid Hami
  5. ‘Outrage Coda’ di Takeshi Kitano
  6. ‘Loving Pablo’ di Fernando León de Aranoa
  7. ‘Zama’ di Lucrecia Martel
  8. ‘Wormwood’ di Errol Morris (mini serie)
  9. ‘Diva!’ di Francesco Patierno
  10. ‘Le fidèle’ di Michael R. Roskam
  11. ‘Il colore nascosto delle cose’ di Silvio Soldini
  12. ‘The Private Life of a Modern Woman’ di James Toback
  13. ‘Brawl in Cell Block 99’ di S. Craig Zahler

FUORI CONCORSO – NON FICTION

  1. ‘Cuba and the Cameraman’ di Jon Alpert
  2. ‘My Generation’ di David Batty
  3. ‘Piazza Vittorio’ di Abel Ferrara
  4. ‘The Devil and Father Amorth’ di William Friedkin
  5. ‘This Is Congo’ di Daniel McCabe
  6. ‘Ryuichi Sakamoto: Coda’ di Stephen Nomura Schible
  7. ‘Jim & Andy: The Great Beyon. The Story of Jim Carrey, Andy Kaufman and Tony Clifton’ di Chris Smith
  8. ‘Happy Winter’ di Giovanni Totaro.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/09/03/venezia-74-al-via-con-matt-damon-ecco-tutti-i-film-e-le-star-al-lido
Twitter