Attualità

Crisi da rientro, come affrontarla in dieci semplici passi

 video

Ecco le strategie furbe per ripartire bene e ritornare ai “ritmi cittadini”

C’è chi lo definisce post vacation blues, chi invece sindrome da rientro: un disturbo che rende più difficile ripartire con le attività quotidiane e che colpisce un’alta percentuale di persone al rientro dalle vacanze: i momenti di relax e di svago diventano un ricordo e subentrano malinconia e stress.

Per affrontare e superare al meglio questo momento un po’ critico, ecco un breve vademecum elaborato insieme al professor Eugenio Genovese, del Comitato Scientifico di Second Opinion Medical (secondopinionmedical.it), portale dedicato al consulto medico online.

  1. Mantenere per quanto possibile le abitudini acquisite in fatto di vita sociale e di attività fisica
  2. Ritagliarsi il tempo per praticare sport almeno un giorno alla settimana
  3. Creare occasioni per incontrare gli amici e per trascorrere del tempo in loro compagnia
  4. Stare il più possibile all’aria aperta, magari sfruttando la pausa pranzo, per continuare ad usufruire dei benefici della luce e dell’irradiazione solare. Questo aiuta anche il tono dell’umore
  5. Coltivare le proprie passioni, iscriversi a corsi, seminari, club per trovare nuovi stimoli e incontrare persone al di fuori della propria cerchia di conoscenze
  6. Ritagliarsi momenti di relax nell’ambito della giornata, ascoltando musica o semplicemente rilassandosi
  7. Curare l’alimentazione non soltanto dal punto di vista della varietà, ma anche dei contenuti: privilegiare l’apporto di magnesio, per esempio, aiuta il tono dell’umore. Lo troviamo in molti alimenti come nelle verdure a foglia verde, nelle noci, nocciole e mandorle, nei legumi e nel cacao amaro tanto per citarne alcuni
  8. Per assicurarsi un buon apporto di energia, approfittare della frutta di stagione come per esempio uva e mele, senza dimenticare che possiamo ancora trovare peperoni, pomodori, lattuga e tante altre verdure ricche di preziose vitamine
  9. In alcuni casi può essere utile aiutarsi con integratori specifici tra i tanti che si trovano in commercio
  10. E infine, perché non adottare questo breve vademecum per tutto l’anno? «Sono regole che aiutano ad assumere uno stile di vita più sano – evidenzia il professor Genovese -, più rilassato e più rispettoso dei bisogni psicofisici di tutti noi. Ed una vita equilibrata è il presupposto per migliorare la propria salute».

 

  1. https://youtu.be/X5GvZYIXybU

Second Opinion Medical è una piattaforma per il consulto medico on line, lanciata da Medicalbox, startup del settore del settore della sanità online fondata nel 2014 dai fratelli Francesco ed Edoardo Ruffolo (medicalbox.it). Second Opinion Medical mira a risolvere le problematiche connesse alla ricerca di uno specialista per avere un approfondimento o un’opinione medica aggiuntiva su una diagnosi ricevuta o un trattamento prescritto.

I vantaggi offerti da Second Opinion Medical non coinvolgono soltanto aspetti economici, quali l’abbattimento dei costi (prezzo dei biglietti per gli spostamenti, eventuali pernottamenti, compenso dello specialista…) ma assumono anche un risvolto etico e sociale, poiché il servizio risponde a bisogni di informazione e rassicurazione su diagnosi/percorso terapeutico, rendendone più semplice e meno oneroso l’accesso anche ai grandi anziani e a tutte le persone con difficoltà motoria o con patologie che ne rendono difficile lo spostamento.

https://youtu.be/2ZNvM9TOEV8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE