fbpx

Il ragno violino e la fretta nel dare le notizie

Print Friendly, PDF & Email

Tutte le maggiori testate italiane, seguendo un lancio d’agenzia, hanno titolato:

Muore tre mesi dopo essere stato punto da un ragno violino

Il tam tam della preoccupazione è già cominciato, e dall’ANSA che titolava

Morso da ragno violino,muore dopo 3 mesi

Tragedia a Cagliari, vittima un uomo di 45 anni

mostrando questa foto:

…la notizia ci ha messo poco a diventare virale. Qualcuno a fare delle verifiche ci ha provato, i dubbi sono probabilmente dati dal fatto che quello nella foto non è un ragno violino (Loxosceles rufescens) ma un ragno di terra (Gnaphosidae). Chi ha pubblicato l’ANSA non ha fatto nemmeno una ricerca sull’immagine da allegare all’articolo. L’importante era dare la notizia in fretta e furia. Le verifiche lasciamole ad altri. E guarda caso tra i commenti allo stesso articolo dell’ANSA ne troviamo uno, di tal Marco Balzarini che dice:

Avevo commentato ma ho visto rimuovere il commento… Ribadisco: il personale medico dell’ospedale ha smentito che la morte sia riconducibile al morso del ragno ma è invece attribuibile a patologie pregresse dell’uomo, patologie di cui soffriva da anni (almeno dal 2012). Inoltre segnalo che la foto mostrata in questo articolo non ritrae il ragno violino (Loxosceles rufescens) ma il ragno di un’altra famiglia (Gnaphosidae).

Sul Corriere della Sera guarda caso titolano:

Cagliari: muore tre mesi dopo essere stato punto da un ragno violino. «Ma la causa potrebbe non essere quella»

Nell’articolo citano un altro pezzo, stavolta dell’Unione Sarda. Loro ci spiegavano:

Dagli accertamenti svolti da L’Unione Sarda, però, non risulterebbe nessun collegamento: le cause della morte del cagliaritano sono altre, anche se non può essere escluso che in passato l’uomo sia stato punto da un ragno o da un altro insetto.

Tre mesi fa Stara era stato ricoverato al Santissima Trinità per delle ferite alle gambe.

“Mi sono sentito male dopo aver lavorato in un terreno a Capoterra dove sto realizzando la mia nuova casa”, ha detto in un’intervista ad Antonello Lai, per l’emittente Tcs.

“Ho avuto delle gravi ferite alle gambe e mi è stato detto che ero stato punto da un ragno violino. Io non mi sono accorto di nulla”.

La situazione di Stara nell’ultimo periodo è peggiorata: ieri notte il suo cuore ha smesso di battere. Fonti mediche dell’ospedale fanno però sapere che la morte è stata causata da alcune patologie di cui l’uomo soffriva da anni.

Quindi dall’ospedale dicono che non è vero che la colpa sia stata il morso del ragno violino. Su La Nuova Sardegna ci raccontano:

 Un 45enne cagliaritano, Massimiliano Stara, morto ieri al Santissima Trinità, aveva detto lui stesso ai medici, e poi ai microfoni di una televisione locale, di essere stato morso dal ragno. Ma la sua morte, secondo quanto emerge, non sarebbe riconducibile direttamente ai danni provocati dalla puntura di un ragno, come fanno sapere dall’ ospedale Santissima Trinità.

Massimiliano Stara, infatti, soffriva anche di altre patologie. Durante il primo ricovero, i medici avevano riscontrato una serie di problemi che già conoscevano.Stara era stato visitato in ospedale per alcune patologie già dal 2012 e il suo quadro clinico complessivo era compromesso. È stato curato come già accaduto in passato.

Dispiace a tutti per il povero 45enne, ma come avrete capito l’idea che la morte di Stara sia dovuta al ragno nasce dal fatto che lui stesso in una trasmissione televisiva aveva raccontato di essere stato morso, senza mai fare cenno alle altre patologie di cui soffriva. Come già ribadito ieri, fare le verifiche è qualcosa che piace pochissimo a certe redazioni, la pappa pronta che forniscono le agenzie di stampa basta e avanza per realizzare servizi tv e articoli di giornale.

Continuiamo così, facciamoci del male (cit.).

maicolengel at butac punto it

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/09/07/il-ragno-violino-e-la-fretta-nel-dare-le-notizie
Twitter