fbpx

M5s ricorda il V-Day

Print Friendly, PDF & Email

​Grillo celebra i 10 anni dal V-Day: “M5S e’ ad un passo dal traguardo”.

“Dieci anni fa era il giorno del V Day. Fu un giorno memorabile. L’inizio di un’onda che si è trasformata nello tsunami del 2013 e che ancora oggi non ha arrestato la sua corsa. E che chissà dove arriverà… In dieci anni ci sono state emozioni, eventi straordinari, traguardi spettacolari, scoramenti, addii, vittorie, sconfitte, lutti, incazzature, gioie. Eppure siamo ancora qua, più forti di prima, e forse a un passo da un altro traguardo storico. Ma oggi non voglio pensare al futuro. Oggi voglio cullarmi nei ricordi”. Lo scrive Beppe GRILLO sul suo blog.

“Del V-Day ricordo che c’era il sole – prosegue GRILLO – Del V-Day ricordo che alle sette di mattina c’era già la coda ai banchetti e che molti aprirono due ore di prima per non far aspettare quelle persone Del V-Day ricordo che eravamo pieni di sogni e di speranze, ma non di illusioni Del V-Day ricordo che ebbi la sensazione che iniziava un nuovo rinascimento Del V-Day ricordo che eravamo tantissimi Del V-Day ricordo che eravamo pronti a riprenderci in mano le nostre vite, e lo facemmo Del V-Day ricordo che smettemmo di credere a tv e giornali perché non avevano più niente da dire Del V-Day ricordo che c’erano i poliziotti che si mettevano in fila per non fare più da scorta a politici condannati Del V-Day ricordo che c’erano un sacco di politici che ci deridevano, oggi nessuno si ricorda di loro Del V-Day ricordo che li mandammo a fanculo e non era un insulto, ma una previsione Del V-Day ricordo che piazza Maggiore era strapiena Del V-Day ricordo che firmarono più di 300.000 persone per chiedere un Parlamento pulito Del V-Day ricordo che quelle firme le ottenemmo in una mattina Del V-Day ricordo che da quel momento smisero di ignorarci Del V-Day ricordo che pretendevamo democrazia perchè è un nostro diritto Del V-Day ricordo che dicevamo parole bellissime come “La politica deve creare felicità, voglia di futuro, bellezza.

Voglia di lavoro, di creatività, di famiglia.” Del V-Day ricordo che non ci stavamo più a farci rubare il futuro, volevamo iniziare a immaginarlo Del V-Day ricordo che ci svegliammo dall’incantesimo Del V-Day ricordo che io e Gianroberto ci abbracciamo forte. E quanto vorrei che tu fossi qui oggi per perderti nei ricordi assieme a me Del V-Day ricordo che eravamo felici e che avevamo volti bellissimi Del V-Day ricordo che pensavo sul serio che l’avremmo cambiato questo Paese Del V-Day ricordo che mi chiesi: ‘Chissà dove saremo tra dieci anni…’. Oggi è il giorno dei ricordi. Utilizzate l’hashtag #DelVdayRicordoChe per condividerli. Vi abbraccio forte. Ci vediamo a Rimini il 22, 23 e 24 settembre per Italia 5 Stelle”.

“Lasciateci vivere questo momento di ricordi”. Cosi’ Luigi Di Maio ha risposto ai giornalisti, a margine dell’incontro per il decennale del V-day a Trieste, sul post di Beppe Grillo rivolto al passato. “Io ho iniziato il mio percorso nel movimento proprio l’8 settembre – ha proseguito Di Maio – prima neanche conoscevo il blog di Beppe Grillo. Oggi ricordiamo i bei tempi andati. Tante cose sono state fatte, solo il fatto di portare un movimento che chiedeva trasparenza nelle istituzioni ha fatto saltare una serie di indecenze. Io mi ricordo che e’ bastato entrare nell’ufficio di presidenza della Camera, e gli altri partiti chiesero di abolire gli appartamenti privilegiati dei vicepresidenti o di ridurre il numero di auto blu, perche’ sapevano che stava arrivando una forza politica che aveva preso 9 milioni di voti. L’8 settembre neanche volevamo candidarci, poi siamo stati costretti a entrare nelle istituzioni perche’ semplicemente non ci ascoltavano. Adesso dobbiamo andare al governo perche’ anche l’opposizione riesce a ottenere risultati – ha concluso – ma il Paese richiede ben altro”.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/09/08/m5s-ricorda-il-v-day
Twitter