La “condanna” di Ferdinando Imposimato alla legge sui vaccini obbligatori

 Video

Vi mostriamo una intervista a Ferdinando Imposimato, Presidente onorario della Suprema Corte di Cassazione.Ecco la sua”condanna”alla legge sui vaccini obbligatori.

Il Magistrato Ferdinando Imposimato, Presidente onorario della Suprema Corte di Cassazione, noto per il suo impegno contro la malavita organizzata e il terrorismo, per il suo impegno nel sociale e nella difesa dei diritti umani, cosa ne pensa della recente legge sui vaccini obbligatori?

Riportiamo alcune sue parole in una intervista per “Themis & Metis“:

<<Per quanto riguarda i vaccini bisogna far riferimento all’ Articolo 32 della Costituzione che dice che “la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto del cittadino e come interesse della collettività”. Poi aggiunge (al comma 2) che “nessuno può essere obbligato ad un trattamento sanitario se non per legge” e ” qualunque trattamento sanitario non può violare l’integrità della persona.>>

A nostro avviso è stata quest’ ultima frase  che ha consentito al Governo in maniera sbagliata di inserire nella legge delle disposizioni su dei vaccini che non hanno alcuna rilevanza se non dal punto di vista economico per alcune categorie associazioni e lobby.

Il Governo dovrebbe tutelare sì la salute, ma evitare che il diritto alla salute sia un pretesto per arricchire le lobby e sciupare miliardi di euro che potrebbero essere dirottati a tutela della salute dei cittadini e della collettività.

Legge sui vaccini obbligatori: un atto illegittimo che viola la libertà dei cittadini

Tornando alla intervista a Ferdinando Imposimato, il magistrato continua poi:

<<Questo provvedimento (la legge sui vaccini obbligatori) è intervenuto in un momento dove non c’è nessuna epidemia in corso ed ha imposto attraverso un procedimento illegittimo dei vaccini che vanno contro la libertà di scelta.

-La libertà di scelta si desume sia dal (sopra citato) articolo 32 della Costituzione, sia dalla Convenzione internazionale di Oviedo, trattato firmato,ratificato e sottoscritto dall’ Italia, che stabilisce il principio di autodeterminazione dei cittadini nell’ ambito delle vaccinazioni. Esso recita :”la persona da sottoporre ad un trattamento sanitario, deve essere informata preventivamente della natura di tale trattamento e dei rischi che esso comporta

Tutto questo non è avvenuto perchè questi vaccini sono stati imposti dall’ alto senza spiegare ne la natura di tali vaccini ne le reazioni avverse.>>

Ciò che si deduce dalla prima parte dell’ intervento di Imposimato è che considera la legge sui vaccini obbligatoriun atto illegittimo che viola la libertà dei cittadini.

Di seguito vi mostriamo l’intervento integrale sopra citato, mettetevi comodi e guardatelo tutto, contiene moltre altre importantissime rivelazioni a riguardo. Buona visione.

 

101total visits,5visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *