fbpx

Le morti di Adrian (Michigan, USA) del 1901 sono parte della nostra storia migratoria

Print Friendly, PDF & Email

“L’anno scorso, per la prima volta,  sono state commemorate le vittime dell’incidente ferroviario avvenuto il 27 novembre del  1901, vicino a Seneca (Michigan) dove hanno perso la vita un centinaio di poveri immigrati italiani, ammassati nei cosiddetti carri-bagagli del treno, che cercavano un futuro migliore in America. Furono arsi dalle fiamme e poi dimenticati! Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per ritrovare i resti dimenticati di questi italiani coraggiosi, dandoci oggi la possibilità di commemorarli per la seconda volta e considerarli parte importante della nostra storia migratoria.

Facciamo memoria del passato per fare tesoro della nostra storia, dei sacrifici fatti, e conservare i nostri valori centrati sulla persona e la difesa della sua dignità in ogni contesto di vita. Grazie, per l’impegno profuso in questa direzione, al sindaco di Adrian, Jim Berryman, al Console d’Italia in Detroit, Maria Manca, ed al Presidente del Comites di Detroit, Domenico Ruggirello.”

Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli (coordinatrice di Forza Italia in Nord e Centro America) in occasione della cerimonia di commemorazione delle vittime italiane dell’incidente ferroviario avvenuto 116 anni fa nei pressi del confine tra il Michigan e l’Ohio, lungo la Wabash Railroad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/09/19/le-morti-di-adrian-michigan-usa-del-1901-sono-parte-della-nostra-storia-migratoria
Twitter