fbpx

Oceanografia e altro opere di Marina Bindella

Print Friendly, PDF & Email

LISBONA – Continuano le mostre di arte contemporanea all’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona, che presenta xilografie di Marina Bindella nell’esposizione ‘Oceanografia e altro: opere di Marina Bindella’, curata dal Prof. Claudio Zambianchi, docente di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università La Sapienza di Roma.

L’inaugurazione, alla presenza dell’artista e del curatore, è prevista per giovedì, 28 settembre alle ore 19.00, nell’ex Cappella dell’Istituto Italiano, nella sua sede di Rua do Salitre, 146 a Lisbona.

L’Esposizione comprende una scelta di xilografie, di oli e disegni su tavola, di acquarelli e il Libro d’artistaOceanografia, in cui l’artista accompagna con le sue xilografie quattro poesie sul mare di José Saramago. Il volume è stato realizzato appositamente in occasione della mostra presso l’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona.

Nel suo testo critico, Claudio Zambianchi parlando del segno di Marina scrive che esso ‘richiami o meno la memoria del mondo visibile, ha sempre una qualità evocativa, ottenuta mediante l’uso di un segno non gestuale, ma pulviscolare, dotato di una qualità non “esistenziale” e invece classica. L’azione diretta della punta sulla lastra, della penna sul foglio, del pennello sul supporto è filtrata dal rigore del metodo ed è ricreata, tradotta e sublimata nei contrasti luminosi, in un gioco di trame e segni che modulano sottilmente le quantità di luce’ ed inoltre ‘Ciascun segno possiede in Marina una morfologia specifica: segni lunghi che percorrono l’immagine da un estremo all’altro, virgole minuscole, trame e intrecci. Se essi sono l’esito di un’idea iniziale nata da una emozione suscitata dalla natura o dalla memoria, nelle pratiche del lavoro il contenuto interiore non si esprime in un’effusione incontrollata, ma si realizza mediante un dominio rigoroso dei mezzi e una processualità accorta, artigianale. È la moralità interna del lavoro di Marina fatta dall’impasto dell’immaginazione con la tenacia, la pazienza e il metodo’.

Marina Bindella nata a Perugia, si è laureata in Storia dell’Arte e si è diplomata in Incisione alla scuola delle Arti Ornamentali di S. Giacomo di Roma, città nella quale vive e lavora. Ha partecipato alle più importanti rassegne internazionali di incisione, ottenendo numerosi premi. È docente di xilografia all’Accademia di Belle Arti di Roma. Il suo lavoro artistico spazia dalla xilografia alla pittura. Fra le ultime mostre personali si ricordano quella al Museo Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Università La Sapienza di Roma nel 2015 e quella al Museo di Castelvecchio di Verona nel 2017.

Per la biografia completa di Marina Bindella consultare www.marinabindella.com

La Mostra è visitabile fino al 27 ottobre 2017

dal martedì al venerdì: dalle 10.00 alle 12.30;

dal martedì al giovedì: dalle 16.00 alle 18.00

Chiusa: lunedì, sabato, domenica e festivi

©Marina Bindella, durch die zum Kamm gespaltene Erde, 2002-03

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/09/23/oceanografia-e-altro-opere-di-marina-bindella
Twitter