fbpx

Emigrazione: Torrenti, fondamentale arginare fuga giovani da Fvg

Print Friendly, PDF & Email

TRIESTE – “Mentre consideriamo positiva un’esperienza iniziale all’estero al termine degli studi – evidenzia l’assessore regionale Gianni Torrenti – se diventa frutto di una scelta obbligata per mancanza di alternative in Italia è evidente che la valutazione cambia radicalmente”.

Proseguendo nella lettura dei dati, si evince che nell’ultimo decennio i flussi di cittadini dall’estremo nordest d’Italia verso l’estero sono più che raddoppiati, passando dai 1.995 del 2007 agli oltre quattromila dell’anno scorso.

Inoltre, nel 2015 il 48,9% delle cancellazioni per l’estero riferite alla popolazione di cittadinanza italiana aveva un’età compresa tra i 18 e i 39 anni. In questa fascia di età il 25,6% era in possesso di un diploma superiore o di laurea.

I Paesi dove maggiormente sono indirizzati i flussi migratori dal Friuli Venezia Giulia sono attualmente il Regno Unito e la Germania, mete preferiti dai giovani, davanti a Slovenia, Svizzera e Stati Uniti.

“Diventa fondamentale – sottolinea Torrenti – garantire ai giovani la possibilità di rientrare in quanto investiamo molte risorse sulla loro istruzione e formazione e, d’altronde, è molto probabile che molti di loro preferiscano realizzarsi nella propria città o, quanto meno, in ambito regionale o nazionale”.

“Dal 2007, anno della grande crisi finanziaria, finalmente l’occupazione è in forte ripresa – commenta l’assessore – e può certamente fungere da deterrente all’emigrazione giovanile.
Inoltre, una buona dose di ottimismo giunge anche dal fatto che si sta azzerando l’inevitabile impatto costituito dall’aumento dell’età pensionabile, a suo tempo dovuto alla necessità di risanare conti previdenziali in sofferenza. Adesso – conclude Torrenti – privati e soprattutto pubblica amministrazione hanno riaperto alle assunzioni di ricambio”.

Del fenomeno migrazione giovanile, comunque, tratterà un convegno in programma a Trieste domani e martedì (25-26 settembre), presso la sede della Regione in piazza Unità d’Italia, con l’obiettivo di sensibilizzare le istituzioni e gli altri soggetti del territorio al fine di poter fornire delle adeguate risposte alle istanze formative, economiche e professionali dei giovani.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2017/09/24/emigrazione-torrenti-fondamentale-arginare-fuga-giovani-da-fvg
Twitter