Osservatorio Emigrazione Italiana

 Gli utenti O.E.I.M.

Cerchiamo, per l’ennesima volta, d’essere capiti. L’osservatorio è, e rimane, un servizio nella misura nella quale gli interessati intendano farne uso. Dato che gli organismi che dovrebbero rappresentare i connazionali all’estero non sono nelle condizioni d’essere completamente operativi come dovrebbe essere, torniamo a proporre di sostenere il nuovo. 

Senza polemiche, ma anche senza rimpianti. L’osservatorio, che non è stato proposto alla nostra comunità all’estero per “caso”, intende essere un contatto per ridare stimolo alla rappresentatività con interventi e proposte svincolare da quelle che ancora ci sono e sono servite a poco. Mentre il disegno di legge elettorale, meglio noto come “rosatellum”, ha evidenziato, a nostro avviso, delle carenze che ne determineranno modifiche in sede parlamentare, l’o.e.i.m. intende rappresentare un servizio che ridimensioni il disinteresse nei confronti dei problemi, non solo politici, degli italiani oltre frontiera. 

Con questo spirito propositivo, concordato col nostro direttore responsabile, intendiamo, ora, essere concretamente operativi. Ma per poterlo essere è indispensabile che la voglia d’equità sia plurilaterale. Per recuperare attendibilità, c’è da schierarci; senza preferenze, ma con uno spirito d’appartenenza e di coerenza. 

Il”corriere nazionale” rappresenta lo spirito del nuovo. Però è fondamentale che il nostro impegno sia incoraggiato dall’interesse della comunità italiana nel mondo. Insomma, per l’effettiva tutela di certi ”diritti”, ci deve essere anche la “voglia” di partecipare. 

Giorgio brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE