Eventi&SpettacoliPuglia

“San Nicola e l’Onda” – Mostra/Progetto scolastico

BARI – Mercoledì 6.12, presso la Galleria Comunale “Spaziogiovani” di Bari, alla presenza di Paola Romano (Assessore alle Politiche Educative Giovanili e del Lavoro del capoluogo pugliese) si è inaugurata la mostra-progetto “San Nicola e l’Onda, dell’artista barese (triestino d’adozione) Fedele Boffoli, visitabile fino al 10.12 con orario: 10-12.30 e 17-19.30. L’iniziativa, patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Educative Giovanili… di Bari, è legata all’omonimo progetto scolastico, ideato dall’artista e adottato da più Scuole di Bari  (che coniuga gli aspetti calendariali, simbolici e trasformativi, del Santo e delle sue Festività annuali, con quelli dell’Onda, speciale fenomeno della fisica, che racchiude in sé, in un tempo circoscritto e in ordine al modello sferico, un ciclo, completo, di manifestazione, di vita-morte-rinascita, contemplando il movimento e la sua stessa assenza). Così ne scrive, nella presentazione alla mostra, lo stesso autore:

<<San Nicola arriva dal mare, le sue spoglie mortali, trafugate dai marinai, dalla Turchia, giungono a Bari nel 1087, da quel momento in poi, il suo culto, nel Mondo, è in continuo aumento.Indiscutibile, nel corso dei secoli, è stato il tributo offerto dall’Arte e dagli Artisti a questo Santo, tra i più venerati e rappresentati della Cristianità ed i cui miracoli e leggende non cessano di meravigliare. Nicola da Myra, tra i Santi, cristiani, più antichi, traslato-trasportato, come da leggenda, attraverso l’Onda e il Mare, venerato da Oriente a Occidente, segna, a Bari, il ciclo calendariale nei suoi due momenti topici, i due passaggi solstiziali; la sua festa del 6 dicembre cade in prossimità dell’ultima lunazione del semestre che coincide con la prima di quello successivo (…in origine le stagioni erano due, segnate dai solstizi che ne stabilivano l’inizio e la fine); la seconda (l’otto maggio… la festa si protrae per più giorni) anticipa il Solstizio d’Estate, che sancisce, appunto, la fine del semestre trascorso e l’inizio del seguente…

San Nicola, protettore di scolari e bambini (…Santa Claus – Babbo Natale della tradizione contemporanea) e di molteplici categorie (artisti, artigiani, marittimi, mercanti…), è simbolo della trasformazione, dal vecchio al nuovo, ed i suoi doni (in più tradizioni, il 6 dicembre, “porta regali” ai bambini) rappresentano la luce crescente, del nuovo ciclo stagionale, che si afferma e trasforma il decadimento e la morte in nuova e rigenerata vita. L’Onda, quale speciale fenomeno della fisica, esprime, nel suo rapido divenire di vita-morte-rinascita e in ordine al modello sferico, un ciclo, completo e trasformativo, di manifestazione; essa rende visibile, nella sua immediata forma di creazione-dissoluzione, il movimento delle cose e, attraverso il suo centro immobile, la sua stessa assenza; ogni onda, inoltre, contiene in sé l’essenza di ogni sua precedente e quella di ogni sua successiva che manifesta, sempre in forma rinnovata, nel suo ciclico rappresentarsi, simbolico di ogni ciclo manifestativo (…dal più piccolo al più grande); pertanto, l’invito, universale, è quello di una responsabile trasformazione ed una maggiore consapevolezza del Sé. San Nicola e l’Onda, essenze trasformatrici, in analogia, del vecchio nel nuovo… Non poteva mancare, in tema, un “Progetto Scolastico, Gratuito, Multilivello, Social-Web”, già attivo nelle Scuole, creato dall’artista per coniugare, appunto, gli aspetti calendariali, simbolici e trasformativi, del Santo e delle sue Festività annuali, con quelli dell’Onda. San Nicola e l’Onda, due risorse, insomma… in realtà una sola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE