fbpx

Quando  la “giornata” ?

Print Friendly, PDF & Email

 

Dopo il varo della legge elettorale “Rosatellum-2”, ottenuta a “bordate di fiducia”, nell’attesa dei confronti e dei contraddittori che la nuova normativa elettorale provocherà, e non solo in Patria, il disegno di legge correlato alla “Giornata degli Italiani nel Mondo” è rimasto tale per lo scioglimento del Parlamento. Il giorno proposto sarebbe stato il 31 gennaio di ogni anno. Se ne ritratterà, forse, dopo le prossime elezioni politiche.

L’iniziativa, però, anche in considerazione della palese scarsità d’interesse poteva essere presentata anni addietro. Comunque, il provvedimento dovrebbe andare a buon fine. Senza il capestro della “fiducia, ” questa legge avrebbe dovuto interessare i nostri Parlamentari già da parecchio tempo.

Del resto, la “Giornata” che avevamo concepito con la certezza che non avrebbe avuto bisogno di una specifica normativa, appariva scontata. Per noi, ma non solo, rappresentava un attestato morale (quindi a costo zero) per i milioni di Connazionali che, negli anni, si sono trasferiti all’estero per cercare un futuro meno incerto. Senza chiedere nulla in cambio.

A nostro avviso, non era importante stabilire quale sarebbe stato il giorno “predestinato”, né come organizzare una sorta di “cerimoniale” per l’evento. Ci sarebbe bastata una presa d’atto ministeriale.

Terminiamo questa nostra riflessione con l’augurio che il nuovo Parlamento trovi il tempo, e la volontà, per approvare un provvedimento che, per sua natura, avrebbe potuto già essere operativo da anni.

Giorgio Brignola – Coordinamento O.E.I.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/01/02/quando-la-giornata
Twitter