fbpx

Scontri fra milizie all’aeroporto di tripoli, 11 morti

Print Friendly, PDF & Email

Telefonata Putin-Gentiloni, serve soluzione politica

Violenti scontri tra due milizie all’aeroporto di Tripoli, 11 i morti. Gli scontri – che hanno interessato due milizie legate al governo di Accordo nazionale libico e le forze di deterrenza speciali di Tripoli, sono iniziati all’alba, quando un gruppo di uomini armati ha tentato di assaltare la prigione che si trova all’interno dello scalo. E sulla crisi libica c’e’ stata una lunga conversazione tra il premier Gentiloni e il presidente russo Putin. Dai due leader e’ stato espresso il comune impegno a contribuire ad una soluzione politica.

E’ di 11 morti e 37 feriti il bilancio degli scontri scoppiati stamani presso l’aeroporto di Mitiga a Tripoli, capitale della Libia, a seguito dell’attacco di un gruppo armato che voleva liberare dei “terroristi detenuti” nei pressi dello scalo internazionale. Lo hanno detto fonti ospedaliere locali, mentre le autorità di sicurezza, che fanno capo al governo d’Accordo nazionale, hanno annunciato di aver respinto l’attacco e che ora la “situazione è sotto controllo”. “Il bilancio delle vittime dei combattimenti nel perimetro dell’aeroporto è salito a 11 morti e 37 feriti”, ha detto Abdel al Dayem al Rabti, responsabile di un ospedale di campo al portale libico al Wasat. Intanto, in un comunicato al Rad’a, forze speciali che fanno capo al governo d’Accordo nazionale, ha annunciato che “la situazione è ora sotto controllo”, come ha riferito sempre al Wasat.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/01/15/scontri-fra-milizie-allaeroporto-di-tripoli-11-morti
Twitter