fbpx

La RAI perde i diritti sulla Formula1

Print Friendly, PDF & Email

Il passaggio di testimone va a TV8, canale in chiaro di Sky. Dopo la cessione dei diritti sui Mondali in Russia del 2018 a favore di Mediaset, la RAI perde anche la F1 a seguito dei mancati accordi raggiunti con FOM e Sky.

Dal 2018 al 2020 sarà il canale autonomo di Sky, TV8, a trasmettere in chiaro le tappe del Gran Premio con 4 GP in chiaro e gli altri 17 in differita; una sperimentazione questa già targata Dorna, che ha registrato un grande successo con la MotoGP.

I motivi? L’offerta della Tv pubblica italiana risultava troppo debole e poco convincente per poter soddisfare le esigenze della compagnia di mass media americana Liberty Media. Quest’ultima, infatti, ha proposto un progetto che mira alla crescita di visibilità della F1, già aumentata durante lo scorso anno. Solo in Italia, secondo i dati FOM, si sono registrati incrementi di share ed ascolti interessanti, raggiungendo un +17% rispetto alle statistiche precedenti. Anche a livello mondiale si è visto un aumento del 6,2%.

Una perdita di diritti importante dunque da parte della RAI, che si unisce a quella della FormulaE, passata in chiaro su Italia, se si considera che la F1 è un tassello fondamentale della programmazione sportiva dopo il calcio. (ha collaborato Federica Calabrese)

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/01/31/la-rai-perde-i-diritti-sulla-formula1
Twitter