fbpx

Stalking e manipolazione psicologica: il gaslighting

Print Friendly, PDF & Email

Una forma di violenza psicologica nella quale false informazioni sono presentate alla vittima con l’intento di farla dubitare della sua stessa memoria e percezione.

Rubrica Stalking e Violenza

di Antonio Russo.

Il termine “ gaslighting “ deriva dal titolo del fim “ gas light “ del 1944 (la trama tratta di un marito che cerca di portare la moglie alla pazzia manipolando piccoli elementi dell’ambiente).

E’ un crudele comportamento manipolatorio messo in atto da una persona abusante per far si che la sua vittima dubiti di se stessa e dei suoi pregiudizi di realtà, cominci a sentirsi confusa, creda di stare impazzendo.

E’ una forma di manipolazione psicologica.

E’ la forma di stalking piu’ crudele verso la vittima messa in atto dallo stalker che “ manipola “ psicologicamente il proprio cervello.

La vittima che attraversa questo fenomeno, passa attraverso diversi fasi:

-incrudeltà…non crede a ciò che li sta accadendo;

-difesa….la vittima inizia a difendersi con rabbia e a sostenere la propria posizione;

-depressione….si convince che il manipolatore ha ragione, getta le armi, si rassegna, diventa insicura e vulnerabile;

Il manipolatore riduce la vittima a un totale livello di dipendenza fisica e psicologica, annullando la sua capacità di reazione, la porta alla depressione, all’insicurezza.

L’ obiettivo dello stalker è il controllo totale della vittima, in modo tale da impedirne la separazione e autonomia.

Antonio Russo

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/01/31/stalking-e-manipolazione-psicologica-il-gaslighting
Twitter