Scienza&Tecnologia

Siglato il memorandum of understanding

Siglato il memorandum of understanding: la copertura integrale delle città sarà completata entro il 2019. Amministrazioni e aziende insieme sulle sperimentazioni promosse dal Mise con l’obiettivo di sviluppare servizi innovativi per cittadini, imprese e PA. Enrico Maria Bagnasco: “Un laboratorio permanente per creare una rete di business che porti valore ai territori”.

Dare impulso alla sperimentazione della tecnologia 5Gpromossa dal ministero dello Sviluppo economico. Portando Bari e Matera, tra le prime aree nel Paese e su scala internazionale,  a essere coperte dall’infrastruttura di rete mobile di quinta generazione, offrendo servizi innovativi a cittadini, imprese e pubblica amministrazione. E’ l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato dai Comuni di Bari Matera con TimFastweb Huawei.

Con la sottoscrizione del memorandum, si legge in una nota, i Comuni di Bari e Matera insieme alle tre aziende capofila del progetto “Bari Matera 5G” si impegnano a cooperare con il massimo impegno per l’implementazione, già entro la prima metà di quest’anno, di applicazioni e servizi avanzati basati sulla tecnologia 5G, legati alla Smart City e all’IoT al fine di arricchire l’ecosistema digitale di questi territori.

Nell’ambito dell’accordo sarà costituito un comitato paritetico, composto dai partner, dai rappresentanti dei comuni e da un rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico, con il compito di monitorare la realizzazione delle attività individuate in fase progettuale e facilitare la soluzione di ogni eventuale criticità ad essa connessa.

“Mettiamo le basi concrete per accogliere il futuro anche al Sud Italia – spiega il sindaco di Bari Antonio Decaro – Questo progetto e la collaborazione tra due importanti città del mezzogiorno d’Italia è la cifra di un Sud che sta invertendo il paradigma del suo racconto e lo sta facendo collaborando. Nonostante la strada sia ancora lunga e siano ancora tante le azioni che servono al nostro territorio per colmare il gap che lo divide da altre zone del Paese. Finalmente si parla di talenti, competenze, tecnologie, imprese e lavoro di qualità. È in quest’ottica che gli investimenti e gli interventi del 5G rappresentano un’infrastruttura fondamentale per vincere le sfide di cui parliamo da troppo tempo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE