Scienza&TecnologiaSenza categoria

Ricercatori o seguaci?

Guardiamoci attorno; osserviamo le persone che ci circondano; analizziamo i loro atteggiamenti e comportamenti di “facciata”….Cosa ne deduciamo? La maggior parte della gente indossa una maschera. Ne ha una utile per qualsiasi occasione le si presenti durante la giornata. Ogni persona con la quale interagiamo ha aderito (inconsapevolmente o non) ad un cliché, accolto dentro di sè e che traspare dai suoi atteggiamenti e comportamenti. L’interrogativo che viene spontaneo è se quella gente è consapevole di ciò o ha aderito senza pensarci, per convenienza, per scegliere il percorso più facile ignorando le eventuali o potenziali alternative o per cosa??

Poca gente ha il coraggio di osare, di sperimentare e di ricercare…Si tende ad “imitare” l’idolo di turno perché sembra più forte, sicuro…perché la massa lo applaude, lo accetta. Il bisogno di accettazione è vitale per noi umani. Vogliamo essere riconosciuti per quello che siamo ma rendiamoci conto che l’imitazione non ci porta da nessuna parte. E’ solo un’illusione…si spegne velocemente, dissolvendosi nel Nulla. Aumenta a dismisura il numero di Seguaci ma i Ricercatori sono rari. I Ricercatori sono uomini coraggiosi che quotidianamente si mettono in gioco per cercare la verità, per conoscere se stessi e il mondo che li circonda. Sono esseri sensibili che non si fermano alle apparenze ma scavano nel profondo dell’Anima.

I Ricercatori si mescolano alla gente e si buttano a capofitto nel Sentiero dell’esistenza per tentare di saziare la loro fame di Vita e novità.

Tipica tendenza del Ricercatore è la Sperimentazione, modellare la realtà in modo creativo dopo averne ricercato le innumerevoli sfumature e sfaccettature. Un Ricercatore non dice: “Sono Arrivato!” perché una volta raggiunto un obiettivo se ne pone subito un altro e ciò procede all’infinito.

Il “mettersi in discussione” a volte, spaventa ma è necessario se si vuole condurre un’esistenza autentica. La Strada più difficile da intraprendere presenta molte insidie ma è quella più avventurosa ed emozionante.

Ognuno dovrebbe fare scelte quotidiane, dovrebbe guardare ciò che lo circonda con occhio critico e indagatore e dare un senso a ciò che si è e si vive. Guardiamoci attorno….quanti sono già morti; quanti conducono vite spente, vuote e aride…

Ogni giorno, ognuno dovrebbe chiedersi: Ricercatori o Seguaci?

Mariangela Cutrone


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE