fbpx

Due focacce al Processo d’Appello

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 13 aprile al Processo d’Appello delle due focacce, la contesa semiseria sotto la direzione artistica del giornalistagastronomo Sandro Romano in collaborazione con il network Mordi La Puglia nella prestigiosa sede del Circolo Tennis Bari. 

BARI – Una contesa semiseria tra la focaccia barese e quella altamurana con giudici, avvocati, politici e artisti presso il Circolo Tennis Bari

Venerdì 13 aprile 2018, alle ore 20.30, nella prestigiosa sede del Circolo Tennis Bari, si svolgerà un singolare processo in cui si confronteranno la Focaccia Barese e la Focaccia Altamurana, eccellenze gastronomiche della Terra di Bari: il processo d’Appello alle focacce. Il giornalista e gastronomo Sandro Romano, console per il Sud Italia della prestigiosa Accademia Italiana Gastronomia Storica assieme al network Mordi La Puglia ha organizzato la contesa “semiseria” convocando i rappresentanti delle due squadre di panettieri baresi e altamurani, capeggiati rispettivamente dal maestro panettiere Giovanni Di Serio, Presidente del Consorzio della Focaccia barese, e dal maestro panettiere Vincenzo Dambrosio. Avvocati di razza peroreranno la causa della bontà dell’una e dell’altra prelibatezza. Un confronto senza esclusione di colpi tra tradizione gastronomica barese e altamurana.

I ruoli della corte: giudici, pubblico ministero, così come quelli degli avvocati e dei testimoni, saranno affidati a rappresentanti della politica e a volti noti della cultura, della gastronomia e dello spettacolo pugliese. A moderare la disputa, come fine dicitore, il giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno, Vito Prigigallo, al quale sono state affidate le funzioni di cancelliere-conduttore di questo procedimento gastronomico-giudiziario.

Direttore artistico Sandro Romano che, in collaborazione con il network Mordi La Puglia, ha inteso richiamare l’attenzione su due prodotti di grande valore della tradizione gastronomica pugliese, con l’esclusivo scopo di divulgarne le peculiarità.

Tra i testimoni a favore dell’una o dell’altra focaccia ci saranno il musicomico Antonello Vannucci, gli scrittori Gabriella Genisi, Marcello Intronae Raffaello Mastrolonardo, il demologo Alfredo Giovine, e tanti altri che, man mano, stanno aderendo all’iniziativa proprio in queste ore.

Il prestigioso circolo barese, presieduto dall’avv. Onofrio Sisto, fungerà per l’occasione da sede giudiziaria per il Processo d’Appello. 

Alla fine, una volta pronunciato in aula il verdetto, le focacce baresi e altamurane saranno offerte in un buffet organizzato dai panettieri presenti in collaborazione col ristorante del Circolo Tennis.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/04/10/due-focacce-al-processo-dappello
Twitter