La fine di un incubo! Il Lecce è in serie B

I salentini conquistano la promozione diretta insieme a Padova e Livorno. È festa giallorossa

di Giuseppe Nuzzo

LECCE – Bandiere, cori e canti fino a notte fonda. Un’intera città in festa. Il Lecce torna finalmente in serie B dopo sei anni di inferno calcistico in serie C, archiviati (si spera) per sempre.

I giallorossi hanno conquistato matematicamente il primo posto in classifica e la promozione diretta nella serie cadetta vincendo nel proprio stadio contro la Paganese. Decisivo il gol di Marco Armellino al 17° del primo tempo. Nel giorno del compleanno dell’allenatore Liverani, la squadra salentina ritrova meritatamente il calcio che conta, al termine di una stagione quasi perfetta, battendo la concorrenza delle agguerrite rivali Catania e Trapani.

Uno stadio bellissimo, con circa 18 mila spettatori, ha spinto la squadra verso la vittoria dal primo all’ultimo minuto.

La cronaca della partita

Il tecnico giallorosso ha schierato Perucchini tra i pali, Ciancio e Legittimo esterni bassi con Cosenza e Marino centrali di difesa. Arrigoni playmaker del centrocampo affiancato da Armellino e Mancosu. Sulla trequarti Costa Ferreira a sostegno del tandem d’attacco Saraniti – Di Piazza.

Inizio arrembante del Lecce, subito alla ricerca del vantaggio. Dopo appena due minuti è Cosenza ad andare vicinissimo. Il portiere della Paganese ed ex-Lecce Gomis salva sulla linea. Un paio di minuti dopo ci prova Saraniti su suggerimento di Costa Ferreira. Al 12° la Paganese con Cesaretti: tiro dal limite dell’area con palla deviata in corner.

Al 17° minuto arriva il gol partita. Calcio d’angolo, Armellino trova il varco giusto e colpisce con precisione e forza il pallone, che si infila alle spalle di Gomis.

A  questo punto il Lecce prova a chiudere la partita. Al 20° tiro di Mancosu che si spegne a lato. Al 36° azione in velocità sull’asse Ciancio – Di Piazza. Il difensore serve in profondità Saraniti che calcia a lato ma l’azione è fermata per posizione di off side dell’attaccante.

Sul finale di tempo due incredibili occasioni sprecate dal Lecce. Al 43esimo Armellino suggerisce per Di Piazza che si presenta a tu per tu con Gomis, il suo tocco nel tentativo di anticipare il portiere in uscita è intercettato e deviato in angolo. Al 44° Gomis sbaglia il rinvio e serve al Mancosu che, dal limite dell’area non riesce a centrare la porta sguarnita.

La ripresa inizia con lo stesso tema tattico del primo tempo. Il Lecce gestisce il possesso palla, mentre la Paganese si limita a difendere affacciandosi timidamente nella metà campo giallorossa. I ritmi però non sono quelli elevati del primo tempo, forse anche a causa del gran caldo. I giallorossi gestiscono la gara ma il gol del raddoppio non arriva. Arrivano però buone notizie dai campi dove sono impegnate le dirette avversarie: il Catania perde a Matera, mentre il Trapani è bloccato sul pareggio in casa dal Monopoli.

Al 66° Liverani sostituisce Costa Ferreira con Tabanelli. Al 74° angolo calciato da Arrigoni per la testa di Marino, provvidenziale il salvataggio di Cuppone. Subito dopo è Di Piazza a fallire il colpo del ko a pochi metri da Gomis, che respinge ancora con i piedi.

Al 78° la Paganese ci prova con un tiro dalla distanza di Cesaretti respinto a pugni chiusi da Perucchini. Sulla ripartenza, ultimo atto del duello personale Di Piazza-Gomis. L’attaccante giallorosso punta l’area di rigore, dribbla due avversari e tenta il tiro a giro sul palo lungo, ma il portiere gli nega ancora la gioia del gol.

Nel finale girandola di sostituzioni. Al 87° Liverani richiama un applauditissimo Di Piazza. Al suo posto entra Caturano. Nel recupero c’è spazio anche per il capitano Lepore, salutato con entusiasmo dal pubblico.

Arriva il fischio finale ed esplode al festa. Liberatorio l’urlo del Via del Mare che sancisce la vittoria e il ritorno del Lecce in serie B.

Il tabellino

LECCE: (4-3-1-2): Perucchini; Ciancio, Cosenza (cap.), Marino, Legittimo; Armellino, Arrigoni, Mancosu; Costa Ferreira (66′ Tabanelli); Di Piazza (87′ Caturano), Saraniti (90+1 Lepore). A disposizione: Chironi, Di Matteo, Pacilli, Valeri, Megelaitis, Dubickas, Tsonev, Persano, Selasi. Allenatore: Liverani

PAGANESE (3-5-2): Gomis, Piana (68′ Dinielli), Carini, Acampora (80’ Talamo); Della Corte, Bernardini (80’ Maiorano), Nacci, Bensaja, Tazza (80’ Pavan); Cesaretti (cap.), Cernigoi (68′ Cuppone). A disposizione: Marone, Galli, Ngamba, Boggian. Allenatore: De Sanzo

Marcatori: 17’ Armellino

Ammoniti: 9’ e 83′ Nacci, 45’ Carini, 57’ Cosenza, 61’ Tazza, 64’ Piana

Arbitro: Maggioni di Lecco; assistenti: Macaddino di Pesaro; Montanari di Ancona

Spettatori: 18264 di cui 11322 paganti e 6942 abbonati

Print Friendly, PDF & Email