Immigrati

 Usa: carovana migranti arriva a confine, in 200 chiedono asilo

Il serpentone della carovana dei migranti provenienti da diversi Paesi dell’America latina ha raggiunto il confine con gli Stati Uniti: in duecento stanno assediando la frontiera di San Isidro e chiedono asilo umanitario agli Usa. Si tratta dell’ultima tappa di un viaggio avviato un mese fa a Tapachula, nel Sud del Messico, e che aveva coinvolto 1.500 persone.

La carovana e’ stata dispersa gradualmente lungo il percorso: giovedi’ ne sono arrivati solo 130 a Tijuana. Altri 200 si sono aggregati a loro venerdi’ per andare a bussare alle porte dell’America. “Il piano e’ che tutto il gruppo si avvicini al confine internazionale e da li’, secondo le possibilita’ di attenzione delle istituzioni degli Stati Uniti, passare uno a uno o per gruppi”, spiega Gina Garibo, coordinatrice del progetto dell’organizzazione People Without Borders, che li ha accompagnati per tutto il viaggio.

I 200 arrivati fanno parte del gruppo iniziale partito un mese e tra loro ci sono molte famiglie: alcune temono di essere separate. “Secondo i regolamenti delle istituzioni statunitensi, le famiglie non possono essere separate – spiega Garibo – ma in pratica vediamo che succede ogni giorno, cerchiamo misure legali in modo che non accada, ma e’ una decisione delle autorita’ dell’immigrazione americane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE