Fee: le spiagge con “Bandiere blu” 2018

Aumentano le spiagge premiate con il vessillo della bandiera blu promosso dalla Fondazione per l’educazione ambientale (Fee). Una delle novità di quest’anno è che la Campania supera le Marche e arriva al terzo posto di questa speciale classifica “balneare”. Sul podio al primo e secondo posto per numero di Comuni premiati figurano Liguria e Toscana. Si evidenziano positivamente, dunque,  le Regioni del litorale tirrenico.

Tra i fattori che sono considerati come premianti, oltre la qualità del mare, c’è anche il governo del territorio, gli impianti di depurazione, la gestione dei rifiuti e la vivibilità in estate.

Considerati questi criteri, le spiagge migliori in Italia sono quest’anno 368 (342 nel 2017), il 10% di quelle premiate a livello mondiale; 175 le località di riviera (163 l’anno scorso) dove sventola la bandiera Fee (16 i nuovi ingressi e 4 le uscite).

Segnali positivi per il Mezzogiorno, ma guadagna vessilli anche l’Adriatico. In Puglia la bandiera blu sventola quest’anno anche a Rodi garganico, Peschici e Zapponeta, in provincia di Foggia. In totale la regione mette a segno 14 bandiere. In Calabria invece il vessillo blu arriva a Tortora e a Sellia marina. Infine nella Basilicata si registrano i nuovi ingressi di Bernalda e Nova Siri che portano a 4 i sigilli di qualità conquistati dalla Regione.

Print Friendly, PDF & Email