Lettera aperta al Sindaco di Bari. Il Traffico a Bari

‘Per il mio modo di vedere le cose, in ogni circostanza, bisogna  rispettare chi lavora con volontà e abnegazione, pur sapendo che potrebbe anche  sbagliare ed a questo proposito devo dire che il sindaco  Decaro cerca in ogni modo di soddisfare le esigenze dei baresi. Devo dare atto dell’ottima iniziativa dei Park & Ride distribuiti in vari punti nella città di Bari, al pari delle diverse piste ciclabili, anche se forse un po’ troppe per una città che non ne fa’ poi un così largo uso, come dei rispettabili posti riservati ai disabili, per non parlare dei numerosissimi posti moto che, giustamente, sono utili per i tantissimi motociclisti….. A fronte delle esigenze già soddisfatte di tanti, occorre, però, dare ascolto agli altrettanti bisogni delle migliaia di residenti, in zone limitrofe al centro, che si vedono non tutelati sotto questo aspetto. Non tutti i condomini sono, infatti, provvisti di box interni e garage annessi e questa carenza inevitabilmente genera una disparità di trattamento per quanti devono rincorrere posti auto a pagamento, perché ahimè l’organo deputato a questo tipo di controlli non vi ha prestato attenzione. Tanto impone una buona parte della popolazione a fare abbonamenti a garage privati, tra l’altro molto costosi, perché risulta l’unica soluzione possibile, non superabile.

All’illustre Sig. Sindaco sento, quindi, di rinnovare il mio suggerimento, già anticipatogli personalmente :

creare parcheggi pubblici a costo zero o a costi ragionevoli, da convenzione, che non superino il limite dei 50 euro al mese, oppure, in alternativa, per i soli residenti, lasciare la facoltà di utilizzare i posti liberi nei Park & Ride,  o quelli riservati alle moto o alle farmacie dalle ore 20.00 alle ore 8.30. Probabilmente per questa soluzione non occorrerebbero delibere di Giunta o di Consiglio Municipale, basterebbe una semplice Ordinanza sindacale per far felice decine di migliaia di cittadini!’

Questo è il suggerimento del nostro direttore, Dr. Peragine, che porterebbe notevoli benefici ai cittadini e alle stesse casse comunali, laddove si incorresse nelle sanzioni di legge in caso di inosservanza delle disposizioni sindacali.

I residenti, ciò disposto, forse accetterebbero di buon grado di pagare le multe quando è evidente una colpa propria, a fronte di un impegno oggettivo  della pubblica amministrazione a fronteggiare la criticità dei parcheggi ‘liberi’.

Auspichiamo, dunque, una manifestazione di sensibilità ed attenzione da parte del Primo cittadino verso quella parte di collettività residente che vive, lavora e paga le tasse.

Il nostro direttore è sempre disponibile ad un incontro con il Sindaco di Bari e presidente dell’ANCI ‘ Associazione Nazionale Comuni d’Italia’, per capire….. il funzionamento del trafico a Bari e non solo questo aspetto.

La redazione Il Corriere Nazionale

redazione@corrierenazionale.net

Print Friendly, PDF & Email