5 incredibili tesori scoperti per caso

Tante persone ogni giorno, sondano le spiagge di tutto il mondo con i metal detector, alla ricerca di vecchie monete e oggetti unici e rari, sperando di diventare ricchi. Ma i migliori tesori mai scoperti, sono quelli ritrovati per puro caso, e tante volte questi vengono scambiati o venduti inconsciamente. Quindi mettiti comodo, perché sto per mostrarti, 5 incredibili tesori scoperti per caso! Sei pronto! Cominciamo!

5. E.T. – L’extra terrestre Sulla scia del successo di ET L’extra terrestre, Atari, nel 1982 pubblicò il gioco tratto dal suddetto film sulla sua consolle. Ma ben presto, il gioco passò alla storia come uno dei peggior giochi di tutti i tempi. A causa del suo game play ridicolo e frustante, venne stroncato da pubblico e critica. Nel 2014, il documentarista Howard Scott Worshaw. condusse uno scavo nel deserto del New Messico, e furono ritrovate migliaia di cartucce del gioco. Vennero seppellite verso la fine degli anni 80. Visto che nessuno comprava le cartucce, la società pensò bene di trasformarle in spazzatura. Ma con grande sorpresa dello stesso Worshaw, 30 anni dopo c’erano collezionisti di tutto il mondo che volevano mettere le mani su una copia del gioco. Le cartucce raccolsero tantissimo denaro alle varie aste che si susseguirono. così il regista rivendicò parte dei guadagni come suoi di diritto! Incredibile!

4. La dichiarazione di indipendenza In un negozio dell’usato a Nash vill, un uomo di nome Mai coll Sparks, vide quello che pensava essere una fedele riproduzione della Dichiarazione d’indipendenza americana, creata da Thomas Jeferson, nel 1776. La acquistò per soli due dollari e quarantotto centesimi. Tuttavia, il fatto che tale dichiarazione avesse una calligrafia così accurata, e che la carta fosse così vecchia, lo incuriosì moltissimo. Un giorno Mai coll, decise di portare il documento da un collezionista, e fù così che scoprì con suo immenso stupore, che il documento che aveva pagato solo 2 dollari, in realtà era una delle 200 copie della dichiarazione di indipendenza esistenti al mondo. Ad oggi sono state recuperate solo 36 copie della stessa. L’incredibile scoperta fatta dall’uomo, gli ha fruttato la riguardevole cifra di quattrocento mila dollari. Impressionante!

3. Il dipinto di Martin Johnson Heade Alla fine degli anni novanta, un uomo dell’Indiana stava cercando di coprire un buco nel muro del suo soggiorno. Così, comprò un dipinto di fiori per la modica cifra di soli 30 dollari. Un giorno, mentre giocava a un gioco da tavolo di quiz sulle opere d’arte, chiamato Master place, vide l’immagine di un dipinto che somigliava molto a quello da lui comprato, il dipinto era etichettato come; Magnòlias on Gold Velvet Cloff, dell’artista del diciannovesimo secolo, Martin Johnson Hedd. Dopo una breve indagine, il dipinto si rivelò autentico, e si scoprì che il suo valore era di circa cinque milioni di dollari!

2. Dimentica le spiagge Hoxne Hoard Se ti capi tà di vedere delle persone in spiaggia che si muovono con dei metal detector, ricorda tì che tutte loro desiderano avere la fortuna che ha avuto Eric Loùes. Nel 1992, un amico chiese a Loùes di cercare un martello scomparso in un campo vicino alla città di Hoxen nel Regno Unito. Loùes prese il suo metal detector e iniziò la ricerca. Ma invece di trovare quell’umile martello, scoprì un incredibile tesoro di monete romanè fatte d’oro e d’argento. Le monete in seguito furono ribattezzate con il nome di, Hoxen Hòdd. Le monete sono ora esposte al British Miusium di Londra, e il loro valore si aggira intorno ai tre milioni di sterline. Che fortuna!

1. L’ultimo desiderio di   Circa 50 anni fa, un umile contadino cinese, decise di scavare un nuovo pozzo nella sua terra. Ma invece di trovare acqua, trovò un enorme esercito di statue in una caverna. Infatti nella caverna, c’erano oltre ottomila statue perfettamente conservate di antichi generali e guerrieri cinesi, che in seguito si scoprì essere il luogo di sepoltura dell’imperatore Cen Cin Huang. l’uomo che unificò le fazioni del regno cinese oltre duemila anni prima. Alla tenera età di 13 anni, il giovane imperatore fece costruire la sua tomba e ordinò all’esercito di statue di proteggerla dopo la sua morte. Oggi Il sito è un museo aperto al pubblico. Al contadino per la sua scoperta, gli venne data una piccola somma di denaro. Meglio di niente!

Print Friendly, PDF & Email