fbpx

Electro Dreams, il matrimonio tra arte e tecnologia

Print Friendly, PDF & Email

I Concerti del Politecnico. Giovedì, 17 maggio, aula magna “Attilio Alto”, ore 20,00

BARU-  L’audio-video è un espressione artistica che fonde il linguaggio musicale al linguaggio delle arti figurative. Lo sviluppo della tecnologia, cui è legata questa forma di espressione, rende particolarmente vivace la produzione nel campo della videoarte, che in modo esteso si avvale di ogni tipo di piattaforma e di supporto disponibile: basti pensare all’utilizzo degli schermi al plasma e LCD, ai supporti digitali, ai personal computer, web, smartphones, fino alle possibilità date dalle nuove tecnologie in alta definizione, HD.

La stretta interazione tra arte e scienza/tecnologia ha riaperto la riflessione sull’incontro tra produzione creativa e processo tecnologico. I domini d’espressione, tanto quello musicale quanto quello figurativo, così inquadrati risultano spazi immensi. Gli ultimi lavori di Bill Viola, di Brian Eno o di Carsten Nicolai risultano universi in sé autonomi, luoghi da esplorare tanto quanto i luoghi fisici mai visti.

Francesco Scagliola e Sin[x]Thésis, il gruppo di ricerca e produzione audiovisiva del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, saranno protagonisti del viaggio interiore, meditativo e onirico dell’audio visivo elettronico nella terza tappa della Stagione Concertistica 2018 del Politecnico di Bari in programma giovedì, 17 maggio, ore 20.00 presso l’aula magna “Attilio Alto” (campus universitario).

Francesco Scagliola è compositore, pianista, didatta. Diplomato in pianoforte, composizione, ha conseguito il Diploma in Musica Elettronica con il massimo dei voti e le Specializzazioni in Composizione presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e in Informatica Musicale presso il centro Tempo Reale, già diretto da Luciano Berio. La sua produzione musicale, spazia dalla musica strumentale, a quella elettronica, fino alle arti intermediali. È fondatore del gruppo di produzione multimediale Sin[x]Thésis.

Il programma: Vincenzo Campanale, “Toujours”; Valentino De Luca, “Harmonia Mundi”. A Digital Remix, Francesco Scagliola, “Electro Dreams”; Antonio Scarcia, “A un tempo”; Francesco Marchionna, “I Giorni Sospesi”; Giuliano Scarola, “Lì dove risiede il desiderio”.

Terzo dei quattro appuntamenti previsti per il 2018, la stagione concertistica del Politecnico di Bari è il risultato della collaborazione avviata dall’ateneo barese con l’ARCoPu Associazione Regionale dei Cori Pugliesi. I concerti sono realizzati in collaborazione con il Conservatorio di Musica “N. Piccini”, la Regione Puglia e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e sono rivolti al pubblico non solo studentesco.

Ingresso gratuito. Apertura porte ore, 19.30 (via Edoardo Orabona, 4).

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/05/14/electro-dreams-il-matrimonio-tra-arte-e-tecnologia
Twitter