Coree. Pyongyang minaccia di far saltare il vertice con Trump

Frenata brusca e pericolosa nei rapporti tra Pyongyang e Washington. La Corea del Nord ha cancellato i previsti colloqui di oggi con Seul che fanno seguito al vertice dei leader delle Coree del mese scorso e ha minacciato di annullare il summit del 12 giugno a Singapore tra Kim Jong-Un e Donald Trump. Il motivo addotto da Pyongyang – riferisce l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap – sono le esercitazioni militari in corso tra l’aviazione americana e sudcoreana. “Una prova – accusa Pyongyang – per l’invasione del Nord e una provocazione”.

La Casa Bianca, cosi’ come il Dipartimento di Stato ed il Pentagono, si dicono “colti di sorpresa” dall’inaspettata presa di posizione di Pyongyang. Dura invece la reazione della Corea del Sud che giudica “deplorevole” la decisione unilaterale di annullare il dialogo. “Una mossa non in linea con la Dichiarazione” congiunta dei leader dei due Paesi al summit del 27 aprile.

Print Friendly, PDF & Email