Elezioni al Comune di Monteiasi

TARANTO – Tempo addietro, quando era ancora insediata l’Amministrazione comunale,  poi decaduta per incapacità di avere intendimenti coesi e fattivi in favore del territorio, il Comune di Monteiasi partecipava alla firma del protocollo d’intesa atto a creare il “ Distretto Turistico di Taranto”.

In merito a questo atto il  Movimento Politico LIBERTAS, nella persona del suo Coordinatore provinciale, Federico Greco, si chiede come mai in Regione Puglia non sia mai stata avanzata richiesta per accedere al conosciuto bando “ Puglia 365”.  Tale bando prevedeva lo stanziamento di fondi, per i Comuni interessati, per la creazione di eventi turistici-promozionali.

Monteiasi, secondo il pensiero espresso dalla stessa amministrazione di allora, “non è una cittadina a vocazione turistica”; ma il motivo vero di tale affermazione sta, secondo il Coordinatore di  LIBERTAS, “nelle incapacità progettuali e nella totale assenza di lungimiranza e amore per il proprio territorio”. Territorio che, guarda caso, confina proprio con una struttura aeroportuale gioiello la quale, se resa disponibile ai voli passeggeri, come si spera da tempo, porterebbe qui frotte di viaggiatori interessati e creerebbe attività commerciali e turistiche nei suoi dintorni.

“Rimaniamo dunque basiti – afferma Federico Greco – dall’ incoerenza proprio di coloro che già c’erano e tentano di ritornare a far parte della Amministrazione Monteiasina, pur avendo, tra l’altro, affermato che la cittadina non è un Comune a vocazione turistica, e partecipando, allo stesso tempo, alla stesura di un protocollo d’ intesa per la creazione di un distretto turistico. Se vogliamo entrare nel merito, chi può essere in grado di decidere se una comunità, quale la nostra , possiede o meno una vocazione in tal senso. Da quale aspetto lo deducono, forse dal tessuto economico territoriale? O era piuttosto la mancanza di volontà politica a presentare progetti ricavati dalla collaborazione con il tessuto economico comunale?”.

“Di certo – prosegue il candidato Consigliere – se si fossero coinvolte le forze economiche territoriali si sarebbe giunti alla stesura di un progetto che avrebbe fatto conoscere il Nostro Comune con tutto ciò che ne conseguiva in termini di ritorno economico”.

A riprova di come sia assolutamente falso che il territorio comunale non abbia vocazione turistica, basta guardare le attività che ivi insistono e che lavorano nel campo

della ristorazione, della ricezione turistica, del turismo rurale, del turismo religioso.

“Quindi, – chiude i suo ragionamento Greco – non solo si evince una mancanza di volontà politica a far progredire culturalmente ed economicamente il territorio rappresentato ma anche una mancanza di  capacità programmatica che un’ Amministrazione Comunale dovrebbe possedere, aggiunta alla mancanza di conoscenza del proprio territorio legato al tipo e al numero di attività economiche che insistono in agro di Monteiasi.

E’ giunta l’ora per Monteiasi di finirla con i personalismi che, negli anni, hanno portato soltanto al disfacimento e al nulla cosmico,  e di cambiare decisamente strada a favore di tutta la nostra Comunità!”.

Contatti:

cell 3496142305

federicogreco68@outlook.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email