fbpx

I media esteri, mandato a neofita per governo populista

Print Friendly, PDF & Email

I media internazionali danno ampio risalto all’incarico ricevuto da Giuseppe Conte dal presidente Sergio Mattarella, sottolineando che il nuovo premier italiano in pectore e’ “poco conosciuto” e guidera’ un governo di “populisti” che creera’ incertezza sui futuri rapporti con l’Ue. “I populisti italiani ottengono la luce verde per governare, una nuova minaccia per l’Europa”, titola il NEW YORK TIMES, rilevando che Giuseppe Conte e’ un “avvocato poco conosciuto e senza esperienza governativa” ed “i critici affermano che sarebbe una pedina dei leader dei partiti populisti” della Lega e dei 5 Stelle.

“Mandato ad un neofita della politica”, titola il WASHINGTON POST. Dal Regno Unito la BBC scrive che “Il presidente Sergio Mattarella ha accettato un neofita politico come primo ministro, aprendo la strada ai due partiti populisti per formare un governo”. E Conte “e’ stato accusato di aver abbellito il suo curriculum, ma ha negato”. Il quotidiano della City, il FINANCIAL TIMES, rileva che il prossimo premier italiano “guidera’ una coalizione di due partiti populisti, tra i timori che vengano messi in discussione in rapporti tra Roma e l’Europa”. Tanto piu’ che “i due partiti euroscettici hanno raggiunto un accordo su una piattaforma comune di politica economica espansiva, freno all’immigrazione e uno spostamento verso il Cremlino in politica estera”. “Il presidente italiano invita la coalizione populista a formare il governo”, titola il GUARDIAN, sottolineando la preoccupazione dei mercati per una possibile “collisione” tra Roma e Bruxelles sui piani di spesa, e ricordando l’aumento dello spread dei titoli italiani. Dalla Francia LE MONDE scrive che le accuse a Contedi “aver abbellito il suo curriculum universitario hanno alimentato i dubbi sulla scelta di questo accademico senza esperienza politica, soprattutto perche’ il programma che dovra’ attuare preoccupa l’Unione europea ed i mercati finanziari”. Dalla Germania, la FAZ rileva che “per la prima volta, un membro fondatore dell’UE prende le distanze dalla comunita’ internazionale”. E “anche se l’Italia e’ il paese con uno dei piu’ alti debiti pubblici del mondo, i Cinque Stelle e la Lega stanno progettando un massiccio aumento di spesa, abbassando le tasse, introducendo un reddito di base e abbassando ancora l’eta’ pensionabile”.

 

 

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/05/23/i-media-esteri-mandato-a-neofita-per-governo-populista
Twitter