Mai il braccio di ferro con uno psicopatico

Uno psicopatico, finita la relazione (soprattutto quando viene lasciato), deve annientare l’ex compagna o moglie. La grande difficoltà sta nel non cedere mai davanti ai suoi soprusi e ricatti, ma nello stesso tempo non cadere dentro alla trappola delle continue provocazioni e del braccio di ferro, al quale vorrebbe portarvi. Cerca lo scontro in ogni modo, perché è un escamotage per sentirsi considerato e far parte ancora della vita di colei che ritiene la sua vittima.

Spesso, la salvezza sta nel non entrare nel campo di battaglia che vi ha creato. Non è affatto un atto di viltà tirarsi indietro o fare finta di niente: è amore verso sé stesse e salvaguardia personale. Non è un caso infatti se la sua preda preferita è quasi sempre una donna forte. A nulla varranno i vostri rimproveri, le osservazioni per fargli capire dove ha sbagliato. Partite dal fatto che nella sua mente siamo tutti sbagliati, tranne lui. La rabbia, il risentimento e ogni altra minima emozione che gli mostrerete, gli servirà solo per nutrirsi della vostra anima. Vuole trascinarvi nelle tenebre piene di ira, dove egli  vive. Non permetteteglielo. Farà di tutto per contaminarvi con il marcio che continuamente lo divora.  Restare ferme significa impedirgli di sorpassare i confini della vostra vita. Mira a farvi muovere per rendervi vulnerabili, varcare quei confini e poi radervi al suolo. Fin dove è possibile, lasciatelo fare. Quando invece supera il limite, ricorrete alla Legge.  Ma deve trattarsi di casi davvero gravi.  La cosa migliore è ignorarlo. Perché è il NULLA  e tale va considerato.

(Un’ex vittima di uno psicopatico)

Print Friendly, PDF & Email