Tra i maledetti o tra i benedetti, questa la vera preoccupazione

Facevo osservare sul blog “Come Gesù” del prete e scrittore Mauro Leonardi, che io, pur criticando spesso la Chiesa per quelli che ritengo siano suoi errori, non ho mai scritto mezza riga contro la Chiesa. Un lettore però, un religioso lettore, che evidentemente mi segue con attenzione, il che non può farmi che piacere,  ha commentato:“Non direi: ha scritto ben più di mezza riga contro la Chiesa, perché negare dogmi della Chiesa, principi fondamentali di una religione, (vedasi lettere concernenti Maria), significa avversare la Chiesa di Cristo e porsi deliberatamente fuori dalla Chiesa stessa”. Ed anche una lettrice, religiosa lettrice, ha scritto: “Per la verità, non noto la sottile differenza”.

Vediamo di fare un esempio molto semplice per far notare la differenza, che per la verità non mi sembra sottile. Poniamo il caso che un mio fratello abbia idee sbagliate sulle donne (non è un esempio a caso, giacché anche la Chiesa ha idee sbagliate sulle donne).  Se io critico mio fratello per le sue idee sbagliate sulle donne, se sono contro le idee sbagliate di mio fratello, non significa nella maniera più assoluta che io sia contro mio fratello. La preposizione “contro” significa comunemente: opposizione, ostilità, contrasto (Treccani). Ora, si può essere benissimo in opposizione ad alcune posizioni della Chiesa, senza essere in opposizione alla Chiesa, e tanto meno ostili alla Chiesa. Anzi, si potrebbe persino dire che volendone correggere gli errori, si voglia il bene della Chiesa, si sia dalla parte della Chiesa. Però, ho una certa riluttanza alle volte a spiegare cose troppo semplici, mi sembra di offendere in qualche modo l’interlocutore.

Riguardo ad essere dentro o fuori dalla Chiesa cattolica, dentro o fuori dalla Chiesa ortodossa o da quella anglicana o da qualsiasi altra Chiesa, penso che per un credente, ma anche per un non credente, la vera preoccupazione dovrebbe essere un’altra: se essere tra i giusti oppure tra gli ingiusti, se tra i maledetti o tra i  benedetti.

Renato Pierri

Print Friendly, PDF & Email