Concerto Labozeta: “la musica per la cultura della scienza”.

Ai Fori Imperiali, emozionante Mozart

ROMA – Una sala gremita di ospiti illustri ha seguito il terzo concerto di Labozeta Spa  dedicato al grande artista Wolfgang Amadeus Mozart  nella cornice affascinante dei Fori Imperiali all’interno della Chiesa di San Lorenzo in Miranda.

Un concerto esclusivo che ha visto impegnati 60 artisti tra professori d’orchestra e coristi in un susseguirsi di brani importanti del noto compositore austriaco. Da Eine Kleine Nachtmusik K.525 per concludere con il coinvolgente Magnificat passando per i “Vesperae solennes de confessore K.339”.

Un programma eseguito alla perfezione dalla Cappella Musicale Costantina diretta dal Maestro Paolo De Matthaeis.  

“Questo è il terzo incontro musicale di Labozeta, che fa parte della rassegna di quattro concerti, pensati per diffondere la cultura della scienza”, ha precisato Giancarlo de Matthaeis, presidente di Labozeta Spa.

“Questo evento  – continua De Matthaeis –  ha richiesto un impegno importante, una  sincera e spontanea disponibilità delle persone che si sono esibite proprio in rispetto di tutti noi ed in onore del grande artista Wolfgang Amadeus Mozart. 

Lo scopo di questa iniziativa è soprattutto quella di interagire  con gli interpreti della comunità scientifica esaltando  le loro capacità e conoscenze, stimolando l’interesse per la scienza con l’arte della musica”.  

Il prossimo evento musicale si terrà al Pontificio Istituto di Musica Sacra a Piazza Navona, dove è presente un organo tra i più importanti al Mondo, che dispone di ben 6750 canne. Il programma, ancora in preparazione, sarà dedicato a Sebastian Bach.   

Print Friendly, PDF & Email