fbpx

L’incertezza

Print Friendly, PDF & Email

Il clima d’apprensione economica c’è ancora. Ma, se non altro, ci ha consentito di prendere migliore coscienza dei complessi problemi interni del Paese. Con la premessa che i mesi che ci rimangono di quest’anno dovranno servire per il miglioramento.

Dato che i politici di razza non s’improvvisano, anche l’affidabilità governativa potrebbe venir meno. Il “trasformismo” dei partiti d’Italia, però, non persuade più nessuno. Siamo persuasi che il nostro tenore di vita debba viaggiare su altri binari e con specifiche mete da raggiungere anche a livello istituzionale.

Con una premessa: chi dimentica il passato, sarà costretto a riviverlo. Come a scrivere che gli errori politici ed economici non sono da accantonare, ma da correggere.

Da noi, il binomio che riteniamo inscindibile è: Politica e Governabilità. Non ci sono altre formule migliori per garantirci un futuro meno turbato. Anche se certe posizioni politiche dovrebbero essere riconsiderate. Pure la “bonifica” della nostra economia dovrebbe partire dall’alto.

 La stessa riforma elettorale ci ha fatto comprendere che gli “onori” hanno sempre la meglio sugli “oneri”. Il tutto può apparire anacronistico; ma è proprio così. In questi mesi di “transizione”, c’è da evidenziare la via per offrire all’Italia i mezzi per una ripresa eliminando i tanti compromessi dipendenti da un Potere Legislativo che, per il passato, è stato incoerente.

Giorgio Brignola

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/06/29/lincertezza-2
Twitter