fbpx

Cos’è l’allenamento funzionale e i suoi 5 vantaggi

Print Friendly, PDF & Email

Cos’è l’allenamento funzionale, perché praticarlo e quali sono i suoi 5 vantaggi.

Ultimamente si sente parlare spesso di allenamento funzionale. Specifichiamo che non è una di quelle “mode fitness” che vanno e vengono, ma è un tipo di allenamento semplice, efficace e che migliora le capacità motorie aiutandoci nei compiti quotidiani effettuati dal nostro corpo. Si tratta di fare esercizi che combinano l’uso di vari gruppi muscolari e articolazioni permettendoti di migliorare la tua forza e applicarla in modo pratico.

L’Allenamento Funzionale trae origine dai movimenti naturali ed istintivi. Il training è un allenamento di estrema completezza e grande impatto emotivo. Gli esercizi sono di carattere globale e funzionale, l’attivazione metabolica raggiunge alti livelli e si allena forza, coordinazione e destrezza. In poche parole è la risposta do ciò che il fitness richiede a un programma di esercizi.

Per essere esaustivi, un’ottima definizione di Allenamento Funzionale è quella che da l’Allenatore ALAN COLLINS (attualmente UK Trainer Subbuteo Corp Exec, President Of FISTF, Manchester, Greater Manchester, United Kingdom: “L’allenamento funzionale è l’esecuzione di esercizi specifici che hanno un beneficio o un transfer positivo sulla salute di una persona, sulla performance delle sue attività quotidiane, del suo lavoro e del suo sport e ne riducono la propensione agli infortuni”.

Il F.T. migliora la salute, riduce l’incidenza degli infortuni, migliora l’efficienza e la performance dell’organismo a 360°. Si lavora sull’allenamento della mobilità articolare, flessibilità muscolare, equilibrio, coordinazione dei vari schemi motori e delle capacità condizionale quali forza, velocità e resistenza.

L’Allenamento Funzionale migliora: Forza (anche esplosiva), coordinazione intermuscolare, resistenza al carico, VO2 max (VO 2 max è il tasso massimo di consumo di ossigeno misurato durante l’esercizio incrementale o esercizio di intensità crescente), flessibilità, composizione corporea.

Si sviluppa attraverso: Alta sinergia muscolare e alta particolarità, multiplanarietà dei movimenti, instabilità e controllo del CORE, coordinazione dei movimenti, ottimizzazione dei tempi di allenamento.

Quali i suoi 5 vantaggi:

1) Movimenti che sviluppano gli arti inferiori in modo graduale

Gli esercizi funzionali includono molti movimenti a basso impatto che sono vantaggiosi per chiunque abbia subito lesioni e risulta un ottimo punto di partenza se si è un “principiante”. I movimenti di pliometria, tiro, sollevamento, piegamento ecc. sono ottimi punti di partenza per qualsiasi programma di allenamento. Con il F.T. si impara ad applicare la tecnica base dall’inizio, fondamentale per applicare i principi di sovraccarico progressivo (cioè aggiungendo più resistenza all’allenamento)

2) Le attività fisiche quotidiane diventano più facili

Prendere in braccio i figli, sollevare borse della spesa, spostare mobili, fare giardinaggio sono alcuni esempi di attività che richiedono l’esecuzione di movimenti ampi e richiedono l’utilizzo di più di un insieme di muscoli e articolazioni contemporaneamente. Nell’allenamento funzionale i muscoli diventano più forti, la gamma articolare dei movimenti aumenta e i muscoli iniziano a “ricordare” l’esecuzione, così quando si ha bisogno di ripeterli il cervello e i muscoli coordinano il corpo, che può eseguire con più facilità e meno sforzi i movimenti richiesti.

3) Migliore postura, meno mal di schiena e mal di testa

C’è una maggiore enfasi sulla tecnica corretta quando si eseguono esercizi funzionali poiché spesso si usa solo il peso corporeo come principale forma di resistenza e quindi non si è sempre bilanciati o “assistiti” da una macchina. Il vantaggio di questo è che il corpo deve “reggersi da solo” e vi è la necessità di concentrarsi sulla propria stabilità e propriocettività. Si è obbligati ad eseguire nel miglior modo gli esercizi richiesti. Si ha l’opportunità di migliorare potenzialmente la propria postura, poiché gli esercizi del F.T. reclutano e rafforzano specifici muscoli durante l’allenamento.

4) Si riducono le possibilità di cadute

Ripetendo i movimenti della vita di tutti i giorni, il corpo diventa in grado di far fronte a qualsiasi stress quotidiano. Quando ti alleni in modo funzionale, i muscoli che lavorano sono rafforzati. Gli stabilizzatori che aiutano a correggere i movimenti sono fortificati e ci aiutano a ridurre il carico sbagliato sull’arto o i movimento errati. L’allenamento funzionale migliora la coordinazione con questi movimenti ripetitivi, riducendo potenzialmente le possibilità di caduta.

5) Ci si sente più felici e più capaci

Tutti i benefici sopra elencati combinati con una migliore forma cardiovascolare portano a uno stato mentale più felice, sprigionando endorfine. Quando si è in grado di fare le cose con più facilità – sia se si parla di faccende quotidiane o del proprio allenamento, ci si sente più sicuri, capaci e quindi si è più motivati nel continuare ciò che si sta facendo. La costanza è la chiave dell’esercizio, e quando si riesce a eseguire movimenti funzionali di base, si trova la motivazione per continuare a sfidare se stessi e provare nuove percorsi di allenamento.

Esempi di esercizi funzionali

Gli squat sono esercizi funzionali perché allenano i muscoli che si usano quando ci si siede o ci si alza da una sedia o si sollevano oggetti dal pavimento.

I piegamenti sono un grande esercizio per sviluppare la forza di pressione della parte superiore del corpo. Migliora la forza principale e sviluppa la stabilità della spalla.

I pull-up usano la maggior parte dei muscoli della parte superiore del corpo (tra la vita e il collo) e sviluppano anche la forza della presa quando si tira su il peso del corpo con un solo movimento rapido

Rowing (su una macchina) fa funzionare: quadricipiti, muscoli posteriori della coscia, glutei, dorsali, core, deltoidi, tricipiti e bicipiti.

Inoltre, il rowing è un fantastico allenamento cardiovascolare: a basso impatto è ottimo per la prevenzione degli infortuni perché il supporto del sedile riduce il carico su fianchi, ginocchia e caviglie.

Gli affondi sono esercizi unilaterali, il che significa che allenano un lato del corpo indipendentemente dall’altro. Allenare un lato alla volta migliora notevolmente l’equilibrio e la coordinazione.

Giusy Criscuolo

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/06/30/cose-lallenamento-funzionale-e-i-suoi-5-vantaggi
Twitter