Friuli Venezia Giulia

L’antica tradizione degli usi civici e la valorizzazione del territorio

TRIESTE – L’antica tradizione degli usi civici e la valorizzazione del territorio sono stati alcuni dei temi affrontati durante l’incontro, avvenuto ieri sull’Isola del sole, tra l’assessore regionale a Finanze e patrimonio, Barbara Zilli, e il sindaco del Comune di Grado, Dario Raugna.

Un appuntamento giudicato dall’assessore “utile e proficuo per prendere coscienza delle peculiarità del territorio e delle esigenze della comunità gradese e che si incardina nella necessaria attività di ascolto e confronto avviata dalla Regione con gli amministratori locali, un’azione posta alla base della leale collaborazione istituzionale”.

Per quanto riguarda le tipicità di Grado, Zilli ha spiegato che “è stata affrontata in particolare la questione di una delle consuetudini storiche dell’Isola del Sole, ossia gli usi civici che disciplinano la gestione della laguna. Si tratta di diritti profondamente radicati nella comunità locale che dobbiamo tutelare al fine di difendere la peculiarità del territorio e permettere ai gradesi di valorizzarlo al meglio”.

In quest’ottica, Zilli ha anticipato che la Regione metterà a disposizione del Comune, ma anche di privati intenzionati ad avviare attività di interesse pubblico, alcuni immobili di sua proprietà anche nell’area di Fossalon. “Attraverso quest’azione – ha chiarito Zilli – da un lato forniremo alla collettività aree che ora sono inutilizzate e dall’altro consentiremo la messa in campo di iniziative e progetti per la valorizzazione delle peculiarità del territorio”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE