fbpx

Azzurri d’argento nella sciabola

Luca Curatoli (a sinistra) in pedana ai Mondiali di scherma (AFP PHOTO) 

E’ d’argento la quinta medaglia dell’Italia ai mondiali di scherma di Wuxi. La conquistano gli azzurri Luca Curatoli, Luigi Samele, Enrico Berrè e Aldo Montano nella sciabola a squadre maschile. Il quartetto italiano si arrende solo in finale alla Corea del Sud per 45-39. Il medagliere azzurro si aggiorna a tre medaglie d’oro, una d’argento e una di bronzo. 

A vincere sono stati gli asiatici, rispettando l’equilibrio dell’intera stagione di Coppa del Mondo che ha visto la Corea del Sud vincere quattro delle cinque tappe disputate e l’Italia concludere per quattro volte su cinque al secondo posto. La squadra del Ct Giovanni Sirovich ha però ribadito anche sulle pedane cinesi di rappresentare una delle realtà più importanti dell’intero scenario internazionale e per i quattro azzurri è un argento che riscatta dalla prestazione della gara individuale.

Nel suo percorso di gara l’Italia, dopo aver esordito nel turno dei 16 superando la Gran Bretagna per 45-22, ha sconfitto ai quarti per 45-31 la Russia e poi, in semifinale, l’Ungheria del bicampione olimpico Aron Szilagyi col punteggio di 45-42. L’assalto finale ha visto invece la Corea del Sud prendere in mano il punteggio sin dai primi parziali per poi allungare nella parte centrale dell’assalto. Nell’ultima frazione è stato Luca Curatoli a provare l’impresa, compiuta a metà, dato che, salito col segnastoccate che mostrava un largo 40-26 in favore degli asiatici, ha chiuso col definitivo 45-39 che gli ha permesso di raccogliere anche gli applausi del pubblico cinese. 

Print Friendly, PDF & Email

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/07/26/azzurri-dargento-nella-sciabola
Twitter