fbpx

Serie A, partenza col botto per Ancelotti: Lazio-Napoli

La Serie A comincia il 18 di agosto, un giorno prima il mercato chiuderà i battenti. Simone Inzaghi accoglie i partenopei, è già “decisiva”.

Ancora qualche colpo in canna, anche se il meglio è arrivato ed ha sede a Torino, con Cristiano Ronaldo, il colpo del secolo. Se il portoghese farà il suo debutto in Italia al Bentegodi, contro il Chievo Verona, il secondo esordio più atteso, quello di Carlo Ancelotti, avrà luogo in quel di Roma nella casa della Lazio, all’Olimpico.

Simone Inzaghi non poteva avere esordio peggiore, così come il titolatissimo collega dall’altra parte: una sfida che negli ultimi anni è stata decisiva per la Champions ed anche per la corsa al titolo, sponda partenopea. Una Lazio che ancora non può dire se sarà in grado di schierare Milinkovic Savic, corteggiatissimo ma valutatissimo da Lotito, forse oltre modo, visti i 150 milioni da cui non scende. Con la partenza di Felipe Anderson è difficile che il Presidente accetti un’ulteriore perdita, – arrivano anche conferme dall’agente del talento serbo -, soprattutto se non alle sue condizioni, ma nel frattempo già arrivano nuove leve pronte a sostituire i partenti: Correa e Berisha su tutti.

Una Lazio che deve ancora smaltire lo smacco subito nell’ultima giornata, in casa propria, contro l’Inter di Spalletti capace di rimontare e strappare l’ultimo pass utile per la Champions League. Un rammarico che parte da lontano, almeno da Crotone, quando i biancocelesti non sfruttarono il match point europeo. Troveranno oltre la metà campo il nuovo Napoli di Carlo Ancelotti, pronto a stupire e a riabbracciare il calcio italiano a distanza di quasi una decade, quando sedeva sulla panchina del Milan.

Ad oggi il club ancora non ha presentato quel colpo da 90 atteso con l’arrivo di Carletto, che avrebbe dovuto trascinare almeno un paio di campioni dietro la sua firma, magari fra quelli già allenati. De Laurentiis, in una recente intervista al vetriolo su Ronaldo, ha confermato che il Napoli non ha bisogno di un top player. Ad oggi i tifosi devono accontentarsi di Fabian Ruiz e Verdi, mentre invocano il ritorno di Cavani e sperano ancora in Benzema. Hamsik regista al posto del partente Jorginho è ad oggi la maggiore delle novità portata in dote dal mister emiliano, alla stregua di quanto fatto con Pirlo in rossonero.

È ovvio che i due migliori acquisti per Ancelotti saranno Milik e Ghoulam, mai goduti praticamente lo scorso anno e pedine chiave per ricostruire una nuova squadra che dal punto di vista dello schieramento tattico ben poco cambierà, rispetto agli ultimi anni. 4-3-3, palleggio e verticalizzazioni di Insigne ad innescare un n.9 che sembra essere l’unico tassello mancante di una squadra completa, a partire dalla porta: andato via Reina si ricomincia con Karnezis e Meret, quest’ultimo già ai box per infortunio ma dalle prospettive interessantissime.

Partenopei favoriti, ma la distanza non è così ampia. Le quote bwin vedono un confronto equilibratissimo: vittoria casalinga data a 2.75 contro un Napoli vincente a 2.40. Un pareggio fra le due compagini è invece quotato a 3.40: un 2 più over a 2,50 presenta un’interessante quota di 3.40, per due squadre che anche quest’anno faranno di certo dell’attacco le rispettive armi vincenti.

Print Friendly, PDF & Email

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/07/31/serie-a-partenza-col-botto-per-ancelotti-lazio-napoli
Twitter