fbpx

De Laurentiis chiede strada per il nuovo Bari

Print Friendly, PDF & Email

Non le manda a dire Aurelio De Laurentiis al capo della serie D: “Occorre aver maggior rispetto per Bari, una delle maggiori città d’Italia e del Sud con la sesta tifoseria della nazione, non è chiaro cosa stia accadendo in serie C dove tante squadre non si sono iscritte e, pertanto, non si capisce bene come mai non si tenga inconsiderazione il ripescaggio della squadra della città di Bari. Sibilia – aggiunge il patron del Bari che spara sul presidente della serie D, reo di ostacolare il ripescaggio in C – – è un politico e gli importa poco dei bacini di utenza, lui pensa solo a confermare i propri voti all’interno della categoria col fine di ottenere una grande possibilità di rappresentanza anche se mio amico, ma contestualmente mi rivolgo a lui per farci strada per lasciarci partire dalla categoria più alta possibile in quanto il nostro obiettivo è arrivare in A quanto prima”.

La risposta di Sibilia, ovviamente, non si è fatta attendere: “Nutro, nei confronti di Aurelio De Laurentiis grande rispetto per le sue innegabili doti manageriali messe a disposizione di una grande realtà calcistica dell’Italia intera e che da qualche giorno è divenuto anche Presidente di un’altra prestigiosa realtà calcistica italiana quale è il Bari, ma la nuova società – faccio notare – non risaluta ancora iscritta al campionato di Serie D”.

De Laurentiis ha accentato del suo progetto barese per il quale ci si aspetta un duro lavoro che, nel contempo, sarà da stimolo per interfacciarsi con una realtà di un milione di potenziali tifosi sparsi nella provincia, tifosi che, teoricamente, potrebbero riempire, sia pur non per la sua interezza, lo Stadio San Nicola anche in serie D.

Domani, dunque, l’inscrizione ufficiale alla serie D che ne garantirà la partecipazione e, nel contempo, si proverrà a chieder formalmente l’ammissione alla serie C, dopo di che si stilerà l’organigramma. Il Direttore Sportivo azzurro Giuntoli dovrebbe avere carta bianca, almeno per un primo step, per organizzare la rosa in collaborazione con Giandomenico Costi, suo braccio destro di fiducia. Successivamente si prenderà in considerazione l’arruolamento di un vero e proprio direttore sportivo “autonomo” che posa dedicarsi anima e copro alla causa barese.

I nomi, tuttavia, non trapelano così come resta abbastanza riservato il nome dell’allenatore ma sembra che la scelta debba ricadere su una figura meridionale abituata alla “pugna” sui campi infuocati della D e a vincere anche col bel gioco

L’arruolamento dei giocatori prevede una prima tranche di ragazzi esperti provenienti dalla C e dalla B, quindi una seconda tranche di giocatori “under” appartenenti alle classi 1998-99-00, anche dalle “primavere” della serie A, ragazzi che sappiano rispondere bene all’impatto con la D.

Si parla di un possibile ingaggio di Gianluca Gaetano, stella nascente del Napoli, una sorta di fenomeno stando a quanto sostengono i colleghi napoletani, la cui opportunità di farlo esordire al San Nicola con la maglia nuova di zecca del Bari, suscita grande interesse e curiosità.

Massimo Longo

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/08/05/de-laurentiis-chiede-strada-per-il-nuovo-bari
Twitter