fbpx

Crollo del ponte. I morti salgono a 43

Print Friendly, PDF & Email

Sale a 43 vittime il bilancio del crollo del ponte Morandi a Genova. L’auto su cui viaggiava la famiglia Cecala, il papa’ Cristian, la mamma Dawna e la piccola Kristal di 9 anni, e’ stata recuperata dai vigili del fuoco sotto le macerie. La vettura e’ stata individuata nella notte, completamente schiacciata, sotto un grosso blocco di cemento che faceva parte del pilone della struttura crollato nei pressi dell’argine sinistro del Polcevera. Intanto Albert, il tedesco che era inserito nell’elenco dei dispersi, ha telefonato alla Prefettura per far sapere che e’ vivo e sta bene. Ora l’unico disperso e’ il genovese Mirko Vicini, operaio di Amiu, la municipalizzata dei rifiuti, che era nel capannone dell’azienda investito dal crollo.

E’ stato trovato anche il corpo dell’ultima persona che risultava dispersa dopo il crollo di Ponte Morandi a Genova. Dovrebbe trattarsi di Mirko Vicini, dipendente Amiu che si trovava nella zona della tragedia, nell’isola ecologica, insieme ad un collega al momento del crollo. In serata, invece, è morto uno dei feriti. In totale sono 43 le vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/08/18/crollo-del-ponte-i-morti-salgono-a-43
Twitter