fbpx

Per l’Italia, il Movimento dei lavoratori cristiani

Print Friendly, PDF & Email

 Avv Giuseppe Trizzino

…Per l’Italia, il Movimento dei lavoratori cristiani che vuole riportare la Famiglia nel pensiero culturale e politico del Paese.

Un altro movimento politico di per se, non rappresenta una grande notizia, se non fosse per la manifesta vitalità e rinnovata voglia di partecipazione dei giovani verso la “Res Pubblica” ed i suoi principi ispiratori della Cristianità, dell’essere umano e della famiglia in primo luogo.

A sostenere ciò è l’avv Giuseppe Trizzino, promotore del movimento …Per l’Italia, casa e lavoro secondo cui “… il 4 marzo, data dell’ultima chiamata alle urne, ha fatto riflettere e ragionare tanti elettori, attivisti e uomini della società civile, concludendo che, il rapporto di sfiducia e di incertezza tra elettori ed eletti non è più un aspetto politico ma soprattutto culturale.

Per cui, senza ombra di dubbio, per ogni cittadino è il momento di sbilanciarsi, di prendere parte e di adoperarsi per la società civile e politica, orfana di riferimenti e priva di capacità di giudizio e di scelta.

“… al populismo imperante ed alla democrazia mediatica, entrambi sottratti alla sostanza ideale ed al presunto nazionalismo di rete carente di radice culturale, occorre rispondere con il coraggio e la capacità di scelte chiare e precise, affinchè la società possa orientarsi.

Prima del 1993, ogni partito era riferimento di un segmento della società civile, oggi tutti vogliono accaparrarsi tutto e per raggiungere l’ignobile scopo, utilizzano lo strumento meno convenzionale nutrito di falso sentimentalismo per sollevare gli animi delle masse per mostrare la forza della volontà popolare, con la consapevolezza di non rappresentare la società civile ma solo un istinto di essa…”.

“…Ecco, noi del movimento …per l’italia, ci siamo interrogati su questo fenomeno ed abbiamo deciso di esserci per rappresentare una scelta precisa, rinunciando a proporci come tuttologi pur di accaparrarci consensi.

Chi vuole rappresentare? , il movimento …Per l’Italia, casa e lavoro.

Abbiamo scelto di rappresentare una scuola di pensiero culturale e nella specie la parte cristiana del nostro paese, guardiana dei valori e diritti che ci contraddistinguono storicamente quali italiani e dunque, della famiglia, della casa, dei minori, degli anziani, la tutela degli ammalati e la promozione della solidarietà.

Crediamo che l’Italia sia una Repubblica fondata sul lavoro, solo se riesce a promuovere quel diritto nelle forme della ricerca ed inserimento.

Il lavoro non è unicamente una fonte di guadagno, ma soprattutto un’attribuzione di dignità per il cittadino.

Siamo convinti che, ogni italiano di buon senso per concedere ancora fiducia, voglia certezze nella rappresentanza e perciò chiede alla sua Repubblica, un lavoro ed il diritto alla inviolabilità del luogo familiare che è la propria abitazione.

Il sistema politico-rappresentativo sin oggi, ha logorato agli italiani la dignità di cittadini e la voglia di partecipare e di credere nelle Istituzioni.

Questo è un problema anzitutto culturale e solo dopo anche politico, perciò noi del movimento …per l’italia, vogliamo anzitutto promuovere una coscienza critica nel cittadino perché ci si interroghi sulla necessità di maturare giudizi solo dopo avere compreso quali reali esigenze e necessità rendono un popolo portatore di valori comuni e dunque, Nazione.

Chi sono i promotori ? del movimento …per l’Italia, casa e lavoro.

…per l’Italia, nasce, dall’idea e dalla voglia di un gruppo di giovani avvocati, professionisti e molta gente comune, coadiuvati dall’on Angelo La Russa, già parlamentare regionale e nazionale della Democrazia Cristiana.

Sono già presenti in 12 regioni d’italia, tra cui anche la Sicilia, ed operano gruppi che lavorano per stimolare nei cittadini la necessità di dialogare e la necessità di elaborare giudizi sulle opportunità della civile società.

Dove vogliono arrivare?

I promotori che hanno strutturato un comitato nazionale, in assenza di risorse economiche ma non di entusiasmo ed energie, per l’Italia e gli Italiani, ritengono che una fascia di elettorato non trova oggi collocazione culturale ed ideale, per cui, è verso questi italiani che rivolgeranno le loro proposte.

…”L’Italia è una giovane Repubblica e l’assenza di una vera rivoluzione liberale e culturale ha intimidito l’opinione pubblica sino al punto di chiuderla idealmente dentro un labirinto, dal quale uscirà solo dopo aver trovato le ragioni ideali  per cui vale la pena, esserci, crederci e riporre fiducia.

Il movimento …Per l’Italia ,casa e lavoro non cerca consensi su programmi, perchè vuole che i cittadini tornino a ragionare e riflettere su concetti quali, la fiducia e la necessità di portare avanti delle scelte che siano di interesse comune, quali il diritto alla casa, la promozione della famiglia, il diritto alla salute, alla solidarietà, alla giusta sanità, all’attenzione dei minori e degli ammalati ed alla salvaguardia degli anziani.

Il comitato regionale per la Sicilia, presieduto dall’avv Ivana Spataro si riunirà giorno 8 settembre a Catania, in via Genova 45, preso la sede regionale per approvare le linee guida della politica per la Sicilia e tutti sono invitati a partecipare.getto

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/08/31/per-litalia-il-movimento-dei-lavoratori-cristiani
Twitter