fbpx

Premio Michetti: il ritorno di Barilli a Francavilla al Mare

Print Friendly, PDF & Email

Oggi alle ore 17, 30 il critico d’arte Renato Barilli torna a Francavilla al Mare (Ch) per offrirci una visita guidata al Premio Michetti di cui è stato il curatore. Il noto critico d’arte ci  omaggerà di tutte le sue conoscenze in ambito artistico tra le stanze del noto Museo MuMi dove fino al 30 settembre si possono ammirare le opere che hanno partecipato alla 69 esima edizione del famigerato “Premio Michetti”.

Questa edizione è un omaggio all’artista abruzzese Domenico Colantoni, scomparso di recente. “Che arte fa oggi in Italia” è il tema scelto dal curatore Renato Barilli, uno dei più importanti nomi nel campo della storia e critica d’arte del nostro paese, che negli anni ha consolidato un forte legame con Francavilla al Mare e con il grande nome di Michetti, di cui ha promosso mostre anche all’estero. Il titolo proposto risponde appunto al compito che un critico sente di avere, ossia quello di fiutare l’arte e di avvisare il pubblico dove questa stia procedendo.

Numerosi gli artisti provenienti da tutta Italia che hanno partecipano a questa edizione del Premio: Alex Bellan, Renzo Borella, Alvise Bittente, The Bounty Killers, Elena Brazzale, Lucilla Candeloro, Lorenzo Di Lucido, Elisabetta Di Maggio, Anna Galtarossa, Nicola Gobbetto, Elisa Ghioni, Paolo Gonzato, Andrea Grotto,Giorgio Guidi, Antonio Guiotto, Kensuke Koye, Federico Lanaro, Laurina Paperina, Lisa Lazzaretti, Marinangeli/Placucci, Cristiano Menchini, Matteo Montani, Emmanuele Panzarini, Chiara Pergola, Alessandro Roma, Giorgia Severi, Alberto Tadiello, T-Yong Chung, Adriano Valeri, Lucia Veronesi. I vincitori sono stati Lucia Veronesi con il ciclo “La stanza Addosso” e Matteo Montani con l’opera “Grande Accordo”: due artisti molto distanti tra loro per il linguaggio espressivo e per i temi di loro interesse.

Quella del 2018 è stata ritenuta dalla critica “una grande edizione” grazie all’impegno profuso dal Presidente della Fondazione Michetti, Carlo Tatasciore, che in una recente intervista ci ha rivelato che la Fondazione Michetti continuerà a svolgere un’intensa attività culturale in questi mesi in attesa del Premio 2019. La collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Michetti” contribuirà a far avvicinare alla pittura i giovani studenti e a far conoscere maggiormente ai cittadini la mostra permanente, che è il risultato di settanta anni di storia, non solo artistica, della nostra società.

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/04/premio-michetti-il-ritorno-di-barilli-a-francavilla-al-mare
Twitter