fbpx

Bari, tra test a Bisceglie ed arrivi

Print Friendly, PDF & Email

Con un perentorio 3-0 il Bari, nella sua seconda amichevole (questa, diciamo, un po’ più ufficiale della prima) al “Di Liddo” contro l’Unione Calcio Bisceglie, squadra militante nel campionato di Eccellenza, si aggiudica l’incontro. Infatti, precedentemente, il Bari aveva affrontato un’altra squadra a Roma, la Nuova Florida formazione di Eccellenza romana, inchiodandosi sull’1-1 ma quella si è trattata, più che altro, di una gara d’allenamento in quanto l’allenatore Cornacchini ha spesso fermato il gioco per impartire direttive. E da allora, praticamente, la pelle biancorossa è totalmente cambiata con l’innesto di nuovi giocatori.

Cornacchini predilige il 4-3-3, modulo ormai inflazionato, sicché ha mandato in campo Syaulis in porta, in attesa di Marfella ancora indietro con la preparazione, Aloisi, Mattera, Cacioli e D’Ignazio in difesa, Feola, Hamlili e Piovanello a centrocampo e Bollino, Simeri e Neglia in attacco. Syaulis, Aloisi, D’Ignazio e Piovanello erano tutti “under”, dunque una prova per il futuro campionato. Sono andati in gol Neglia, Floriano e Pozzebon. Gara tutto sommato vivace con il Bari che nel primo tempo ha mostrato padronanza nella gestione del pallone con discrete conclusioni ed azioni tra le linee e nelle verticalizzazioni, mentre nel secondo han trovato spazio altri giocatori come Giria, Nannini, Mutti, Rozzi, Liguori, Langella, Pozzebon e Floriano.

Note, dunque, positive quelle che ha trasmesso l’amichevole di Bisceglie anche se, come è prevedibile, c’è ancora da perfezionare qualcosa. In vista dell’esordio di Domenica 16 settembre, come noto, il bari ha organizzato un’altra amichevole ad Altamura contro una “pari grado”.

Intanto per il Bari continua la campagna rafforzamento in attesa, comunque, di oggi quando il Coni si pronuncerà sugli eventuali ripescaggi nelle categorie di B e C. Ed è proprio per questo motivo che la società dei De Laurentiis continua a muoversi a fari spenti, senza proclami e soprattutto senza aprire le porte ai tifosi e a dialogare con noi della stampa. Un atteggiamento, forse, inopportuno ma assolutamente rispettabile ed efficace che dimostra la serietà e l professionalità profuse dalla società.

Dunque, a tal proposito, oggi dovrebbe essere il giorno dell’arrivo di Valerio Di Cesare che ormai si è svincolato dal Parma accettando la corte barese e un contratto di due anni. Purtroppo, invece, occorrerà attendere ancora qualche giorno per l’arrivo di Brienza, inizialmente dato per certo, il quale sta ancora valutando la proposta economica barese ma, sostanzialmente, diciamo che grossi problemi non dovrebbero sorgere. Queste, almeno, le notizie in nostro possesso.

Massimo Longo

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/07/bari-tra-test-a-bisceglie-ed-arrivi
Twitter