fbpx

Minacce e invettive a Mons. Filippo Santoro

Print Friendly, PDF & Email

Indignata la reazione del presidente FNOMCeO

Di  Riccardo Guglielmi

Non sono mancate invettive razziste e minacce all’Arcivescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro e ai colleghi della testata on line La Ringhiera, per aver espresso la disponibilità ad accogliere nelle strutture della Caritas diocesana, una parte dei migranti provenienti dalla nave Diciotti.

Duro il commento del presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Filippo Anelli, che, sulla sua pagina Facebook personale, ha voluto condividere il seguente post.

“Mi schiero a fianco di Mons. Filippo Santoro sia come cittadino di questa meravigliosa regione che come medico, contro ogni tipo di discriminazione, perché sia sempre salvaguardata la dignità di ogni uomo. A questi balordi ricordo che noi medici abbiamo giurato di curare tutte le persone, quindi anche loro, senza alcuna distinzione. Oggi continuiamo a batterci perché le disuguaglianze che oggi ci rendono diversi e più esposti alle malattie rispetto ai cittadini del nord siano abbattute e perché nessuna discriminazione, tra cittadini del nord e cittadini del sud o tra bianchi e neri, sia accettata come regola nella Nostra Repubblica”. E per chi è iscritto alla piattaforma Facebook QUI il post originale.

La disponibilità, anche economica, della Caritas ha permesso di rivolvere un problema che, considerata la netta indifferenza della così detta Unione Europea, si sarebbe trascinato per settimane senza arrivare a risoluzione etica e umanitaria.

Come cittadino, medico e giornalista esprimo solidarietà e partecipazione al Presidente Anelli e ai colleghi di La Ringhiera.

redazione@corrierenazionale.net

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Segui via Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.corrierenazionale.net/2018/09/10/minacce-e-invettive-a-mons-filippo-santoro
Twitter